BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Coscia (Pd): i soldi per le paritarie non ci sono

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

La legge varata dall'ultimo governo Berlusconi è sbagliata. Bisogna invece modificare la didattica intrecciando di più la teoria e i saperi con la pratica, occorre puntare, in altre parole, su una didattica più innovativa all'interno dell'istituzione scolastica. Ciò detto, un intreccio più stretto tra mondo della produzione e scuole è necessario. Da questo punto di vista, per quanto riguarda l'alta formazione e il percorso universitario abbiamo proposto di portare nelle imprese il sistema dei crediti formativi che vige nell'alta formazione.

Scusi, perché siete così contrari all'apprendistato?
Apprendistato vuol dire contratto di lavoro, ma non possiamo ragionare in questi termini quando parliamo di ragazzi di 16 anni. I ragazzi devono fare il percorso formativo a scuola fino a quell'età. L'apprendistato, come è noto, si configura come un vero e proprio rapporto di lavoro. In controtendenza, quindi, con le scelte degli altri paesi e con gli obiettivi del Trattato di Lisbona, che si propone la riduzione e la prevenzione della dispersione scolastica attraverso l'innalzamento del livello scolastico. Dobbiamo tornare ad investire in formazione, ricerca e innovazione.

Quali sono gli emendamenti presentati dal Pdl sui quali c'è sintonia o si potrebbe trovare una posizione comune col Pd?
Sull'impianto complessivo del decreto siamo d'accordo, abbiamo proposto emendamenti per migliorarlo e su molti di questi abbiamo trovato un accordo. Finora abbiamo esaminato gli emendamenti fino all'articolo 10 votando gran parte degli emendamenti presentati dalla maggioranza. In alcuni casi abbiamo accolto e condiviso anche proposte emendative presentate da M5S e Sel. Ad oggi abbiamo approvato proposte relative al diritto allo studio riferite sia alle scuole che all'alta formazione, alla tutela della salute, al potenziamento dell'offerta formativa. Proposte sui libri scolastici, sulla dispersione e sull'orientamento. Per quanto riguarda gli emndamenti relativi al rapporto scuola-lavoro e scuola formazione professionale, sui quali è necessario un approfondimento, abbiamo chiesto l'accantonamento.




© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.