BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Quel 3% che mette in pericolo le paritarie

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Viene da pensare infatti che la continua diatriba sulla natura commerciale dell'attività svolta o della porzione di immobile adibita ad attività commerciale, voglia nascondere il vero problema di fondo: riconoscere realmente il contributo pubblico che migliaia di realtà legate a parrocchie, ordini religiosi, enti non profit stanno continuando a dare. Contributo ma anche risparmio per le casse statali ben maggiore di quanto si sarebbe dovuto recuperare dall'Ici non versato dalla Chiesa negli anni passati: ma questo non viene mai detto! Come se la Chiesa avesse goduto di un privilegio d'altri tempi. 

Eppure, per fare un paragone un po' paradossale, negli Stati Uniti proprio in questi momenti stiamo assistendo alla chiusura (temporanea) di uffici federali per mancanza di una legge di bilancio e della sicurezza di una copertura finanziaria: il cosiddetto shutdown. In Italia per coprire inefficienze, sprechi o buchi di bilancio si procede lentamente con la spending review e molto velocemente con l'aumentare imposte e tasse, attribuendone poi magari la colpa alla Chiesa o alle realtà del mondo non profit ad essa legate. Le si chiede, in modo irragionevole, di pagare le inefficienze dello Stato. Ma la burocrazia ed i ritardi della pubblica amministrazione nei pagamenti ad esempio colpiscono proprio queste realtà, spesso considerate solo "fornitori" di servizi a basso costo. 

C'è davvero ancora molta strada da fare verso una reale sussidiarietà anche in campo fiscale. Ma soprattutto è giunto il momento di una riflessione "laica" e responsabile sul valore e sul contributo socio-economico dato da queste realtà al bene comune che quotidianamente garantiscono alla collettività servizi che se svolti direttamente appesantirebbero in modo notevole le già dissestate casse statali: affermazione che non può essere rinvenibile solo nelle parole, ma deve esserlo soprattutto nella sostanza degli articoli di legge e dei regolamenti che ne conseguono.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.