BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA'/ senza soldi ai migliori a cosa servono le "pagelle" dell'Anvur?

Pubblicazione:

Il ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza (Infophoto)  Il ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza (Infophoto)

Poiché non è stata assicurata questa attenzione all'equilibrio del sistema, penso che quelle scelte necessitino di una correzione.

Però non possiamo più farci carico delle sacche di inefficienza: era questo il senso della riforma Gelmini, no?
Sì, anche se alcune delle politiche di cui stiamo parlando non trovano la loro origine nel disegno della legge 240, ma nei provvedimenti successivi adottati per la sua attuazione. È vero che l'idea di fondo è quella di una razionalizzazione del sistema universitario tale da restituirlo a una sua efficienza, e questo può significare anche il contenimento o la soppressione di alcune realtà. Però le razionalizzazioni devono essere operate in periodi lunghi, e devono comunque essere effettuate in modo tale da garantire un'omogeneità di intervento su tutto il territorio nazionale. Soprattutto, non secondo logiche di imprendorialità o di mercato, in quanto stiamo parlando di un settore, come quello della cultura e della ricerca, che non può obbedire solo a quei principi. 

Ma la competitività serve a premiare il merito.
Non si tratta qui di essere pro o contro il merito, ma di riconoscere che ricerca e formazione richiedono un altro tipo di attenzione. Sono fattori di sviluppo dei territori, ma di uno sviluppo "altro", non immediatamente riconducibile a logiche di mercato.

Il suo auspicio?
Si attragga il settore universitario nell'ambito delle politiche pubbliche generali del paese; non venga considerato semplicemente come un ambito che assorbe risorse economiche, quelle che non ci sono e che dunque bisogna contenere, ma come un volano che genera sviluppo di lunga durata. Questo è quanto manca: la consapevolezza politica che la cultura e, pertanto, la ricerca sono risorse capaci di generare risorse. D'altra parte è questa l'indicazione che ci viene da tutti i paesi del mondo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.