BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EDUCAZIONE/ Carrón: senza memoria dell'io, avremo figli senza libertà

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Julián Carrón, presidente di Cl (InfoPhoto)  Julián Carrón, presidente di Cl (InfoPhoto)

Il processo educativo non ha come scopo quello di “convincere” l’altro di ciò in cui crediamo noi − questo sarebbe un plagio −, perché al centro ci sono due libertà in rapporto tra di loro. La libertà si muove a causa dell’attrattiva del reale, perché il cuore dell’uomo è assetato della verità; ciascuno cerca ciò che corrisponde alle sue esigenze originali di bene, di bellezza, di verità, di giustizia, di felicità, che sono destate da tutto ciò che accade. L’educazione è, perciò, un invito alla libertà dell’uomo, per iniziare un cammino alla scoperta della verità delle cose. Se questo non accade, l’affezione, che pure le cose destano, prima o poi viene meno, e la noia vince, perché solo il vero ha la forza per permanere nel tempo. La dinamica della libertà non è arbitraria, non è un fare ciò che pare e piace, perché un uomo è veramente libero quando riconosce e aderisce al significato della realtà; senza un significato, infatti, mancherebbe la ragione adeguata per vivere.

L’educazione è una grande sfida per il cuore dell’uomo, senza di essa è impossibile lo sviluppo della persona, come ragione e libertà. Tanto è vero che quando i giovani sono sfidati nella loro ragione e libertà, si dimostrano entusiasti di partecipare a questa avventura; il problema è che, purtroppo, non trovano molti adulti che li sfidino e per questo decadono.

Vorrei terminare con un testo di Rabindranath Tagore, che dice tutto l’amore che un padre deve avere; quando questo amore c’è, la persona lo riconosce perché gli lascia lo spazio per crescere: «In questo mondo coloro che m’amano / cercano con tutti i mezzi / di tenermi avvinto a loro. / Il tuo amore è più grande del loro, / eppure mi lasci libero».

È solo l’amore che rende liberi e che lascia spazio alla libertà, per crescere. Questa è sfida che noi adulti abbiamo il compito di accettare nei confronti dei giovani.

Grazie. 

 

© 2013 Fraternità di Comunione e Liberazione



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.