BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Educazione

INGHILTERRA/ Scuola: no all'amico del cuore, sì a tanti buoni amici

Il preside di un istituto scolastico inglese raccomanda ai gentiori che i figli non abbiano un solo amico del cuore ma tanti amici normali. Evita le delusioni e le esclusioni, dice

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

L'amico del cuore, il migliore amico, insomma quello che tutti hanno sempre pensato nel bene e nel male di avere, è da evitare. Secondo un istituto privato inglese infatti i migliori amici possono fare del male e vanno evitati: invece di un "migliore" amico meglio tanti amici normali. I dirigenti di questo istituto di Battersea hanno infatti convocato i genitori dei loro alunni e hanno specificato questa raccomandazione. Si tratta di una scuola elementare che presenta bambini fra i 4 e i 10 anni di età. Evitare dunque il miglior amico perché è facile avere delusioni mentre il resto degli studenti si sente esclusa e messa da parte da chi coltiva amicizie esclusive. E' un consiglio, dice il preside, non un obbligo: ”Trovo che abbia molto senso. Si può diventare molto possessivi nelle amicizie. Sarebbe invece meglio pensare di poter avere molti buoni amici invece di fissarsi su chi può essere il migliore amico in assoluto”. Ovviamente nel regno Unito è scoppiato il dibattito sul caso. 

© Riproduzione Riservata.