BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013/ Diretta Esami di stato, autori, problemi, quesiti: svolgimenti di matematica (e PNI) e traduzione di latino

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (ULTIMO AGGIORNAMENTO) - Terminata anche la seconda prova, è ora di consultare tutte le soluzioni. CLICCA QUI PER VEDERE GLI SVOLGIMENTI DI TUTTE LE SECONDE PROVE DEI LICEI E DEGLI ISTITUTI TECNICI, PROFESSIONALI E D’ARTE

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 14.25) - Il ministero dell'istruzione ha pubblicato le tracce ufficiali delle prove del secondo giorno. Ecco i link a tutte le prove di oggi.

Licei

Versione dal latino (indirizzo classico)

Matematica (indirizzo scientifico)

Matematica (indirizzo scientifico - P.N.I.)

Lingua straniera (indirizzo linguistico)

Pedagogia (indirizzo socio-psico-pedagogico Brocca)

Disegno geometrico, prospettiva e architettura (artistico - I e II sezione)

Scienze sociali (indirizzo scienze sociali)

Istituti tecnici

Economia aziendale (sezione commerciale - giuridico economico aziendale)

Informatica generale ed applicazioni gestionali, informatica gestionale (sezione commerciale - programmatori)

Lingua straniera (sezione commerciale - periti aziendali e corrispondenti in lingue estere)

Lingua straniera (sezione per il turismo)

Tecnologia delle costruzioni (geometri)

Agronomia e coltivazioni (sezione agraria)

Tecnologie chimiche industriali, principi di automazione e di organizzazione industriale(sezione industriale - chimico)

Disegno di costruzioni (sezione industriale - edilizia)

Impianti elettrici (sezione industriale - elettrotecnica e automazione)

Informatica generale ed applicazioni tecnico scientifiche (sezione industriale - informatica)

Disegno, progettazione ed organizzazione industriale (sezione industriale - meccanica)

Telecomunicazioni (sezione industriale - elettronica e telecomunicazioni)

Istituti professionali

Economia d’azienda (tecnico della gestione aziendale - indirizzo informatico)

Lingua inglese (tecnico della gestione aziendale - indirizzo linguistico)

Alimenti e alimentazione (tecnico dei servizi della ristorazione)

Economia e tecnica dell’azienda turistica (tecnico dei servizi turistici)

Sistemi - Automazione e organizzazione della produzione (tecnico delle industrie elettriche)

Elettronica, telecomunicazioni e applicazioni (tecnico delle industrie elettroniche)

Macchine a fluido (tecnico delle industrie meccaniche)

Psicologia generale e applicata (tecnico dei servizi sociali)

Istituti d’Arte

Progettazione (disegnatori di architettura e arredamento)

Progettazione (arte metalli e oreficeria)

Progettazione (decorazione pittorica)

Progettazione (arte ceramica)

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 13.05) - Secondo il parere degli esperti, il primo dei due problemi a scelta di questa seconda prova di matematica è di taglio piuttosto tradizionale e facilmente risolubile con un adeguato studio di funzioni e il calcolo di integrali che non dovrebbero causare eccessivi disagi agli studenti, con un unico piccolo inghippo: per risolvere la parte finale del problema, è necessaria la formula di un integrale che non compare nei libri di testo ma che da qualche anno il Ministero è solito introdurre nella prova di maturità, per cui solo chi ha studiato le prove degli scorsi anni potrebbe cavarsela agilmente. Anche il secondo problema non presenta particolari difficoltà: è un integrale tradizionale che però (c’è sempre un però) richiede la capacità di recupero da parte degli studenti di nozioni di anni precedenti. CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMMENTO ALLE TRACCE E PER VEDERE I QUESITI E I PROBLEMI PROPOSTI AGLI STUDENTI.

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 13) - Anche Roberto Natalini, matematico del Cnr di Roma e curatore del sito di divulgazione matematica Maddmaths, ha commentato i quesiti e i problemi proposti oggi agli studenti dei licei classici: "Sono tornate le tracce dure, quelle che fanno vedere la matematica come scienza fine a se stessa - ha detto l'esperto, le cui parole sono riportate da La Repubblica -. Molti calcoli, pochi momenti in cui usare intuizione o fantasia. Un compito più difficile di quello dell'anno scorso". Tra i problemi, "l'unico con un pò di fantasia è il primo problema dell'indirizzo sperimentale, in cui si chiede una valutazione visiva, qualitativa, di una funzione. Un tipo di studio che può far capire, in qualche modo, come funziona l'Analisi a livello superiore". Natalini conclude spiegando che, in generale, "non mi sembra che le tracce di quest'anno facciano un buona pubblicità alla matematica. Lo scorso anno erano stati introdotti alcuni elementi che mostravano un tentativo di riportare questa disciplina alla realtà, con maggiore attenzione per la matematica applicata. Buoni propositi che quest'anno sono andati perduti".

CLICCA QUI PER LEGGERE I I PROBLEMI, I QUESITI, GLI SVOLGIMENTI DI MATEMATICA (E PNI) E LA TRADUZIONE DI LATINO DELLA SECONDA PROVA DEGLI ESAMI DI MATURITA’ 2013

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 12.46) - Quintiliano sfonda su twitter: l'oratore romano del primo secolo dopo Cristo è stato scelto come l'autore da cui tradurre la versione da latino per gli studenti del liceo classico. E così tutti a chiedersi chi fosse e a cercare informazioni. Dell'oratore romano maestro di retorica è stato scelto da tradurre il brano intitolato Omero maestro di eloquenza. Soddisfazione da parte degli studenti perché non era impresa particolarmente difficile.

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 12.10) - Pubblichiamo una traduzione apparsa su un sito studentesco della prova di inglese per i licei linguistici. Attenzione, non è una traduzione a cura di un esperto, ma solo per dare una idea dello svolgimento del tema.

"Nelle notti estive mi giungeva la musica dalla casa del mio vicino. Nei suoi giardini azzurri uomini e donne andavano e venivano come falene fra bisbigli e champagne e stelle. Durante l’alta marea del pomeriggio, guardavo i suoi ospiti tuffarsi dal trampolino o prendere il sole sulla sabbia calda della spiaggia privata, mentre i suoi due motoscafi fendevano le acque dello stretto, rimorchiando acquaplani tra cascate di spuma. Nei giorni dei week-end la sua Rolls-Royce diventava un autobus e dalle nove del mattino a notte avanzata trasportava compagnie intere dalla città e ritorno mentre il suo furgoncino scorrazzava come un vivace insetto giallo per trovarsi all’arrivo di tutti i treni. Di lunedì otto domestici, compreso un giardiniere supplementare, lavoravano tutto il giorno con redazze e spazzoloni e martelli e forbicioni a riparare i danni della notte precedente.

Ogni venerdì cinque casse di arance e limoni arrivavano da un fruttivendolo di New York; ogni lunedì le stesse arance e gli stessi limoni uscivano dalla porta di servizio in una piramide di bucce senza polpa. In cucina vi era una macchina che spremeva il sugo di duecento arance in mezz’ora, purché il pollice di un maggiordomo premesse duecento volte un dato bottoncino.

Almeno una volta ogni quindici giorni un’intera squadra di fornitori arrivava con centinaia di metri di tela e lampadine colorate sufficienti a trasformare il giardino enorme di Gatsby in un albero di Natale. Sulle tavole dei rinfreschi, guarnite di antipasti scintillanti, i saporiti prosciutti al forno si accatastavano, coperti da insalate dai disegni arlecchineschi insieme a porcellini e tacchini ripieni, trasformati come per magia in oro cupo. Nel salone principale era impiantato un bar con un’autentica ringhiera di ottone, stracarico di gin e di liquori e di cordiali di marche dimenticate da tanto tempo che quasi tutte le invitate erano troppo giovani per poter conoscere.

Alle sette è arrivata l’orchestra, non una cosetta di cinque elementi, ma un intero mucchio di oboe e tromboni e sassofoni e viole e cornette e flauti e tamburi grandi e piccoli. Gli ultimi bagnanti sono ritornati dalla spiaggia e stanno vestendosi disopra; le macchine arrivate da New York sono disposte su cinque file lungo il viale; già le sale e i saloni e le verande sono sgargianti di colori e di pettinature nuove e strane e di scialli che superano i sogni di un castigliano. Il bar è in piena attività, e le ronde fluttuanti di cocktails permeano il giardino, finché l’aria risuona di cicalecci e risa e frasi di convenienza e di presentazione subito dimenticate e di incontri entusiastici tra donne che non si conoscevano neanche di nome. Le luci diventano più festose mentre la terra si nasconde al sole, l’orchestra suona gialla musica da cocktail e il coro delle voci raggiunge un tono più alto. Il riso che si fa più facile di minuto in minuto, viene profuso con prodigalità, donato a ogni parola gioconda. I gruppi si trasformano più rapidamente, si allargano con i nuovi arrivi, si sfanno e rifanno nell’attimo di un respiro; già ci sono le ragazze che si aggirano qua e là tra altre più salde e più ferme, diventano per un rapido momento gioioso il centro di un gruppo, e poi, eccitate dal trionfo, proseguono tra i volti e le voci e i colori mutevoli come il mare sotto la luce sempre cangiante”.

CLICCA QUI PER LEGGERE I I PROBLEMI, I QUESITI, GLI SVOLGIMENTI DI MATEMATICA (E PNI) E LA TRADUZIONE DI LATINO DELLA SECONDA PROVA DEGLI ESAMI DI MATURITA’ 2013

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 12.05) - Il brano di Quintiliano, "Omero maestro di eloquenza", è un passo "famoso dell'autore che non deve spaventare gli studenti. Si tratta di un testo limpido, chiaro, che presenta poche difficoltà e non cervellotico". A dirlo è il latinista Gian Biagio Conte, professore alla Normale di Pisa, le cui parole sono riportate da Il Sole 24 Ore. "Non era una filosofo, ma aveva una visione nel mondo. I suoi modelli sono Virgilio e Cicerone, mentre ha in Seneca uno dei suoi bersagli preferiti". Secondo l'esperto, "il fatto che venga studiato in maniera poco approfondita nelle scuole non deve essere una scusa per gli studenti. Non bisogna conoscere obbligatoriamente l'autore per saperlo tradurre bene". Il testo, conclude Conte, "è assolutamente alla portata degli studenti. Un brano di Seneca, malgrado questo autore venga studiato con maggiore accuratezza, sarebbe risultato indubbiamente più difficile".

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 11.54) - Qualche critica al ministro Carrozza ieri, dopo l'uscita delle prove di italiano. Contestata in particolare la scelta del tema sul testo dello scrittore Claudio Magris, sconosciuto a quasi tutti gli studenti in quanto non compreso nei programmi di studio. Oggi il ministro intervenendo a Radio Capital ha voluto spiegare il suo punto di vista anche in vista dei progetti di riforma della scuola. "Gli studenti si devono allenare a misurare le proprie capacità e le proprie inclinazioni", ha detto. Aggiungendo che si deve fare con degli stage, dei tirocini nel mondo del lavoro, negli ultimi due anni delle superiori, soprattutto per quanto riguarda gli studenti degli istituti professionali. A proposito dei test di ingresso all'università, ha poi spiegato che gli studenti oggi non vengono educati abbastanza "a compiere queste scelte e non è un problema di sbarramento o di essere severi solo per essere severi. Il test serve all’autovalutazione".

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 11.48 - Ecco di seguito la traduzione della versione di latino ad opera del nostro esperto, Rossano Salini: "Ma ora mi voglio occupare di quei generi letterari che ritengo particolarmente importanti per coloro che aspirano a diventare oratori. Dunque, come Arato ritiene che si debba incominciare da Giove, così io ritengo la cosa migliore cominciare da Omero. Costui, infatti, ha dato un modello e un punto di inizio per tutte le parti dell'eloquenza, al modo in cui egli stesso dice che dall'Oceano ha inizio il corso dei fiumi e delle sorgenti. Nessuno infatti può superare Omero per sublimità degli argomenti e per proprietà nelle cose piccole. E' ricco e conciso, gioioso e serio, mirabile ora per abbondanza, ora per brevità, eminentissimo non solo per la capacità poetica ma anche per quella oratoria. Infatti, per non parlare delle lodi, delle esortazioni e delle consolazioni, non è forse vero che il nono libro, in cui è contenuta l'ambasceria inviata ad Achille, o la violenta discussione tra i capi nel libro primo, o i consigli esposti nel secondo sviluppano tutte le tecniche dell'oratoria giudiziaria e deliberativa? Non ci sarà certo nessuno così ignorante da non ammettere che questo autore avesse nelle sue corde sia i sentimenti moderati che quelli trascinanti. Orsù, non è forse vero che all'inizio di entrambi i poemi in pochissimi versi ha, non dico rispettato, ma addirittura creato la legge dei proemi? Infatti rende l'uditore: benevolo, con l'invocazione alle dee che si credeva proteggessero i poeti; attento, mettendogli davanti l'importanza degli argomenti; in grado di seguire, facendo una rapida sintesi dei fatti. Chi infatti potrebbe narrare in maniera più sintetica di Omero che annuncia la morte di Patroclo? O chi potrebbe narrare in maniera più espressiva di Omero che descrive la battaglia tra i Cureti e gli Etoli?". CLICCA QUI PER LEGGERE LA TRADUZIONE E IL COMMENTO CRITICO AL BRANO DI QUINTILIANO.

TRACCE SECONDA PROVA MATURITA' 2013: DIRETTA ESAMI DI STATO – (AGGIORNAMENTO ORE 11.28 - Anche gli esperti concordano sul fatto che il brano di Quintiliano su Omero proposto oggi nella prova scritta di latino al Classico sia un testo decisamente fattibile. Attenzione, però, perché come ha spiegato Leopoldo Gamberale, professore ordinario di Lingua e letteratura latina alla Sapienza di Roma, le cui parole sono riportate da La Repubblica, il brano è "arcinoto e probabilmente presente anche in qualche libro di versioni, ma non facile". Questo perché si tratta di un testo "tratto da un passo lunghissimo in cui Quintiliano dà informazioni e giudizi letterari sulla letteratura greca e latina che si trova senz'altro su qualche libro di versioni. E questo è un male perché il senso dell'esame è anche quello di far cimentare i ragazzi in uno scritto che si può reperire così facilmente. E tutti abbiamo visto come la traduzione della versione sia circolata su internet poco dopo l'uscita della traccia".



  PAG. SUCC. >