BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Allarme supplenti: ne mancano quasi 12mila. Le accuse dei sindacati

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Sono in tutto 11.600 gli insegnanti di cui mancano le immissioni in ruolo. I sindacati lanciano l'allarme e si preparano a manifestare insieme agli studenti per il buco di supplenti che verrebbe a manifestarsi proprio quando inizierà il nuovo anno scolastico. Lo scorso anno successe praticamente lo stesso con il risultato di aver lasciato vacanti circa 24mila cattedre a inizio anno scolastico. I sindacati parlano chiaro: tra il 10 e il 12 settembre inizierà in undici regioni il nuovo anno e non c'è già più tempo per procedere con le nomine mancanti. La prima manifestazione di protesta è già stata fissata dalla Rete degli studenti per l'11 ottobre. Domenico Pantaleo, segretario generale della Flc Cgil, spiega così quello che sta succedendo: "La norma impone ai provveditorati di effettuare tutte le nomine del personale entro il 31 agosto. Ma non abbiamo ancora avuto notizia di immissioni in ruolo. E la situazione rischia di essere ancora più grave per i supplenti, che mancheranno a migliaia". Sarà ancora peggio dello scorso anno dice ancora Pantaleo con il rischio addirittura che in alcune classi manchino più insegnanti contemporaneamente. Sul caso è intervenuto il ministero: tra il 20 e il 22 agosto, dicono, "verranno comunicati i contingenti provinciali ai sindacati e abbiamo anche reso più efficiente la macchina organizzativa per l'avvio dell'anno scolastico. Inoltre, abbiamo sollecitato i grossi ambiti territoriali (Milano, Roma, Napoli, Palermo) a organizzarsi al meglio per assegnare tutte le supplenze prima dell'inizio delle lezioni". 



© Riproduzione Riservata.