BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FREE SCHOOLS/ Inghilterra, ecco come funziona la "vera" la libertà di educazione

Pubblicazione:

David Cameron. foto InfoPhoto  David Cameron. foto InfoPhoto

Sì. Alcune parti del Labour party e alcuni sindacati, anche se fu Tony Blair a introdurre il concetto di free schools. Pensano che si creerà un sistema a due livelli: sostengono che le free schools saranno create soprattutto in quartieri e zone della classe media e alta dove i genitori hanno il tempo e le risorse per dedicarsi all’apertura di una nuova scuola. Risulteranno invece svantaggiate le zone più popolari. Inoltre, i sindacati non vedono di buon occhio un sistema aperto e competitivo sui salari, dove le scuole hanno la libertà di far pagare quello che credono per attrarre i talenti migliori.??


Cosa si prevede per il finanziamento delle free schools? 
I fondi per le free schools sono assolutamente equivalenti a quelli per le scuole pubbliche. La formula è quella di un tot per alunno. Ma nel caso delle free schools si risparmierà parecchio perché verranno eliminati i costi della macchina burocratica delle local authorities. 


Come avverrà il trasferimenti dei fondi? 
I soldi verranno trasferiti direttamente dallo stato centrale alla scuola e non dovranno più transitare dalle autorità locali. Ma i vantaggi maggiori sono altri.  


Quali? 
I vantaggi maggiori stanno nella devoluzione al microcosmo locale delle decisioni in materia di amministrazione delle scuole. Come si può pensare che la realtà di un paesino sperduto del nord Inghilterra sia uguale a quella di una scuola di un quartiere popolare di Londra abitato da immigrati del Bangladesh? Chi può decidere meglio sui bisogni degli alunni e sulla amministrazione della scuola: una burocrazia monolitica centrale o un gruppo di persone che, a livello locale, hanno un vero interesse al successo della propria scuola?


(Paolo Vites)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.