BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Dati Ocse, ecco la "foto" (triste) dell'Italia tra 10 anni

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Le rilevazioni Pisa (Programme for International Student Assessment) analizzano le competenze degli studenti 15enni nella comprensione di Lettura, Matematica e Scienze. Esse consentono il confronto tra i paesi Ocse (34), diversi paesi del Mondo (32) e le precedenti rilevazioni (2000, 2003, 2006 e 2009). I risultati offrono anche un quadro relativo ai diversi territori nazionali, analogamente alle rilevazioni Invalsi: Nord-Ovest, Nord-Est, Centro, Sud (Abruzzo, Molise, Campania e Puglia) e Sud Isole (Sicilia, Calabria, Basilicata e Sardegna). 

Il campione dei 15enni include studenti che frequentano classi diverse. I 15enni italiani del campione "regolari", ossia frequentanti il II anno della scuola secondaria di II grado, sono il 78,5%. Come vedremo, è particolarmente interessante il dato riguardante la distribuzione degli studenti cosiddetti "anticipatori" sul nostro territorio nazionale. La rilevazione svolta nel 2012 e presentata il 3 dicembre scorso dal Miur evidenzia che gli studenti italiani risultano avere una media (Matematica 485, Lettura 490 e Scienze 494) al di sotto di quella Ocse (Matematica 494, Lettura 496 e Scienze 501). Tuttavia, considerevoli risultano le differenze territoriali: risultati discreti al Nord-Est, buoni al Nord-Ovest e al Centro, scarsi in alcune regioni del meridione. In generale questo conferma i dati delle ultime rilevazioni nazionali effettuate dall'Invalsi. 

Se un precedente articolo in questa sede titolava "Perché a Trento i dati Ocse-Pisa sono migliori?", qui ci si pone una domanda opposta sulla foto che l'Ocse ha scattato alla Sicilia. Questa domanda ha anche un interesse di politica economica se si pensa che la Sicilia è, insieme a Calabria, Puglia e Sardegna, una delle regioni definite "obiettivo convergenza" dalle norme europee per lo stanziamento dei fondi strutturali, ossia riconosciute come priorità nell'erogazione di risorse da anni profuse per realizzare i progetti dei Programmi operativi nazionali (Pon) in ambito di istruzione e formazione.

Andamento della rilevazione nel Meridione (Sud e Sud Isole) ed in particolare in Sicilia - Per comprendere come stanno le cose nel Sud, Sud Isole e in Sicilia, il termine di paragone resta la media nazionale italiana che, a sua volta, non è tra le migliori a livello internazionale. Per fare un esempio: in matematica - disciplina per cui le rilevazioni hanno esteso la scala dei quesiti - l'Italia registra una media di 485 punti, la media dei paesi Ocse è di 494 punti, il paese con il più alto livello rilevato è la Corea del Sud con un punteggio di 554. Per quanto riguarda le diverse competenze, ecco un quadro relativo al Meridione che vede la Calabria e la Puglia rispettivamente con i punteggi più bassi e più alti. 



  PAG. SUCC. >