BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Accademia, una proposta per riscoprire la ragione

Pubblicazione:

Michelangelo, Giudizio universale (particolare) (Immagine d'archivio)  Michelangelo, Giudizio universale (particolare) (Immagine d'archivio)

“Accademia” si è impegnata in una proposta di lavoro concreto, suggerendo un particolare esercizio dell’interdisciplinarità, anzitutto a partire dalle quattro discipline indicate: Matematica, Scrittura, Storia, Dante. Non si tratta di una scelta esclusiva evidentemente, ma piuttosto di un carattere esemplare che proprio queste discipline consentono entro il percorso formativo della scuola. È chiaro che l’adozione di questo metodo presuppone la consapevolezza del fatto che l’insegnante non è un solipsista, ma anzi è proprio la natura comunitaria dell’insegnare (e dell’apprendere) che si intende sottolineare.

Al corso residenziale che diede avvio ai lavori di “Accademia” nel 2011 – i cui contenuti sono raccolti nel citato volume Conoscenza e compimento si sé – presero parte un centinaio di docenti di licei di diverse parti d’Italia, provenienti dalla scuola statale e paritaria. Le prime sessioni, dedicate all’introduzione (Virtute e canoscenza) e alle diverse forme del ragionare nelle quattro discipline, furono svolte in comune; e furono seguite da specifici percorsi in Matematica, Scrittura, Storia, Dante. A partire da quelle giornate di lavoro, Team di quattro insegnanti hanno svolto un lavoro interdisciplinare, lavorando su aspetti specifici della conoscenza e su esperienze didattiche: il desiderio, l’interesse, la domanda, il rapporto col maestro, la tradizione, il dato, l’oggetto formale, l’implicito, la prospettiva, l’analogia, l’inferenza, l’errore, il momento euristico, la descrizione, la sintesi, il dialogo, l’argomentazione. L’impegnativo lavoro svolto, paragonabile a un master universitario, ha permesso di attuare e verificare nella propria esperienza la proposta avanza da “Accademia”, fino alla elaborazione di Dissertazioni composte da un macrotema svolto in comune e da quattro temi d’area. Il lavoro è stato condotto in un continuo confronto con i ricercatori ed esperti che hanno partecipato ai lavori di “Accademia”, fino alla serrata difesa sostenuta di fronte ad autorevoli commissioni che hanno valutato i risultati e rilasciato dignità di pubblicazione ai meritevoli. Alla pubblicazione del volume generale, seguiranno i testi prodotti dai Team.

A chi non intende la scuola solo come una trasmissione di saperi, da aggiornare per stare al passo con i tempi, ma come «impresa condivisa da maestro e allievo di edificazione argomentativa del rapporto con la realtà» (Rigotti) si rivolge dunque “Accademia”. Non si tratta di un dettato ideologico, ma di uno strumento per un cammino di crescita, che c’è ed è possibile, non solo per i licei, ma anche per tutti i livelli di scuola. 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.