BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ "Romanae Disputationes", così un giovane "dialoga" con Platone e Kant

Pubblicazione:

Michelangelo, David (1501-04) (Infophoto)  Michelangelo, David (1501-04) (Infophoto)

Ulteriore scoperta: ogni filosofo è una personalità con cui ci si può incontrare, non è solo parole e pensieri, ma uno stile, una sensibilità, un modo di vedere e sentire il mondo, che prendono forma, anche ironica, nel brevissimo spazio di un fantasy multimediale.

"Tutti gli uomini per natura tendono al sapere": l'affermazione di Aristotele riecheggia, piena di fascino immutato, come richiamo alle profondità misteriose del nostro esser uomini.

Meraviglia, stupore, bellezza, curiosità ritornano come parole che non appartengono solo al vocabolario del mondo perduto delle fiabe dell'infanzia, ma rappresentano l'eccezionale motore dell'intera esistenza umana.

Il lavoro di ricerca e poi di stesura degli elaborati parte dal dialogo tra i componenti del team. È interessante rendersi conto che lo studio della filosofia ha introdotto alla capacità personalissima di riflettere, discernere, giudicare, fino a rischiare le proprie ipotesi su ciascun autore preso in esame, cercando di motivarne le ragioni. Una volta identificato il nocciolo del tema della natura e delle possibilità della ragione umana, si va alla ricerca delle fonti: è naturale partire dai testi letti in classe e condivisi, oltre che da qualche lettura personale. Dopo di che ci si tuffa in una nuova ricerca. Il mio contributo di docente referente per le Romanae disputationes consiste più che altro in qualche suggerimento bibliografico e nel sollecitare, ponendo domande, a maggior chiarezza e profondità. Infine si rivede insieme tutto il lavoro svolto.

Siamo ormai prossimi alla partenza per Roma, c'è attesa per l'evento. Che sarà un incontro anche col mondo accademico, con le lezioni di Enrico Berti e Mario De caro: un mondo forse distante, ma non troppo per chi tra pochi mesi inizierà la nuova vita universitaria.

Si spera in un riconoscimento pubblico delle proprie fatiche, in una vittoria, anche se è chiaro che non potranno vincere tutti; ma comunque andrà, sarà valsa la pena; Roma intanto è bellissima ed è lì che ci attende la sfida della filosofia.




© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.