BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Quando un operatore elettrico incontra Dante (e Beatrice)

Pubblicazione:

Leonardo da Vinci, Uomo vitruviano (1490 circa) (Immagine d'archivio)  Leonardo da Vinci, Uomo vitruviano (1490 circa) (Immagine d'archivio)

"Parlammo un po' per calmarmi, dopo poco decisi che dovevo arrivare al punto. 'Quello che volevo dirti è che tu per me non sei solo una ragazza per cui ho preso una cotta, da quando ti ho conosciuta mi hai cambiato: prima ero una persona chiusa e fredda, tenevo tutti i miei sentimenti e le mie emozioni dentro di me, congelate nel mio cuore. Ora mi sono accorto che lasciar andare quello che si prova è meraviglioso. Io credevo che l'amore fosse vero solo nelle favole; poi ho visto la tua faccia'. Lei rimase in silenzio per qualche secondo, dopo un po' aggiunsi: 'Hai qualcosa da dire?'. Lei iniziò a dire qualcosa ma non ci riuscì poi, balbettando, disse: '[...] Prima di tutto grazie perché nessuno mi aveva mai detto queste cose. Però io il ragazzo non lo voglio in questo momento, mi dispiace'. Mi abbracciò ancora e mi ribadì che non voleva perdere la mia amicizia. Non soffrii, non ci rimasi male. Ero più che felice che mai, anche se il mio amore non era corrisposto era qualcosa di meraviglioso e io gliel'avevo detto. Ora riesco a lasciar andare i miei sentimenti per le persone e siamo ancora amici. Grazie...".

Questo tema dedicava due pagine a raccontare l'intervallo in cui lui l'aveva conosciuta: descriveva il tempo, le persone che c'erano, le frasi che si erano detti, fino alla "rampa di scale che porta al piano superiore" dove il suo amico gliel'ha presentata. Stavo per scrivere, nella valutazione, che questa parte era un po' troppo lunga e sproporzionata rispetto al resto. Poi, dopo numerose riletture, ho capito. Non aveva sbagliato: con Dante, aveva capito che, per ciò che aveva scoperto, quell'intervallo era un punto di non ritorno per la sua giovane vita; un fatto successo veramente, in "una tiepida mattina di settembre".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.