BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Risultati Test Invalsi 2014/ Prova di Italiano, tutte le soluzioni: al via oggi il test di Matematica (7 maggio 2014)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

PROVE INVALSI 2014, I RISULTATI DEL TEST DI ITALIANO: AL VIA OGGI IL TEST DI MATEMATICA. 7 MAGGIO 2014 Dopo il test di italiano andato in scena ieri, proseguono le Prove Invalsi 2014. Gli studenti della seconda e quinta primaria sono chiamati oggi, mercoledì 7 maggio, a confrontarsi con la prova di matematica. Il prossimo 13 maggio 2014 è in programma la prova di Italiano e Matematica per la seconda della secondaria di II grado, mentre il 19 giugno 2014 sarà di scena la prova di Italiano e Matematica di terza media che fa parte dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione. PROVE INVALSI 2014, CLICCA QUI PER VEDERE LE NOTIZIE E GLI AGGIORNAMENTI SUL TEST DI MATEMATICA PER LA SECONDA E QUINTA PRIMARIA IN PROGRAMMA OGGI, 7 MAGGIO 2014

PROVE INVALSI 2014, I RISULTATI DEI TEST DI OGGI, 6 MAGGIO: IN QUANTI HANNO PARTECIPATO? Si è svolta oggi, martedì 6 maggio 2014, la prima giornata delle prove Invalsi 2014 dedicata all’italiano. I test hanno riguardato gli alunni delle scuole primarie, classi seconda e quinta, per un totale di circa 568 e 561 mila studenti. In queste stesse classi domani, mercoledì 7 maggio, si svolgerà la prova di Matematica mentre la prossima settimana avranno luogo le prove nella II secondaria di II grado. Come fa sapere l’Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione), sulla base dei dati attualmente in possesso si può stimare che le prove non siano state effettuate in circa lo 0,89% delle classi II e lo 0,86% delle classi V, quindi in entrambi i casi la partecipazione è stata superiore al 99%.

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: LE RISPOSTE ESATTE DI ITALIANO PER LA CLASSE SECONDA PRIMARIA Si è tenuta in mattinata la prima manche del test invalsi 2014, partito infatti con la verifica d’italiano per le seconde e quinte elementari. Il sito youmath.it ha riportato la griglia di correzione dello step di domande aperte relativa alla prima parte “Veloce come un tuono” (fascicoli 1-2-3-4-5) del test della seconda elementare. La griglia in questione è quella utilizzata dagli insegnanti per valutare gli studenti sotto esame. Siamo in attesa del testo base di riferimento sottoposto agli scolari. Ricordiamo come domani toccherà a matematica, che impegnerà ancora gli alunni di seconda e quinta della scuola primaria. È fissata invece a martedì 13 maggio il test di italiano e di mate per gli studenti che frequentano il secondo anno della scuola di II grado. Gli ultimi impegnati, giovedì 19 giugno, saranno gli scolari della terza media, all’interno dell’esame di Stato a conclusione del triennio. CLICCA QUI PER CONSULTARE LE RISPOSTE ESATTE DELLA PROVA DI ITALIANO PER LA CLASSI SECONDE PRIMARIE

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: LE RISPOSTE ESATTE DI ITALIANO PER LA CLASSE QUINTA PRIMARIA Stanno circolando online in questi minuti le griglie di correzione per la domande aperte della prova Invalsi di italiano sottoposta agli alunni delle classi seconde e quinte primarie. E’ il sito “youmath.it” a riportare le griglie (relative ai fascicoli 1-2-3-4-5) attraverso le quali i docenti possono correggere i test degli studenti, mentre ancora non sono stati pubblicati i testi completi delle prove. Domani, 7 maggio 2014, sarà la volta della prova di Matematica per la seconda e quinta primaria, mentre il 13 maggio 2014 è in programma la prova di Italiano e Matematica per la seconda della secondaria di II grado. E’ stata invece fissata il 19 giugno 2014 la prova di Italiano e Matematica di terza media che fa parte dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione. CLICCA QUI PER CONSULTARE LE RISPOSTE ESATTE DELLA PROVA DI ITALIANO PER LA CLASSI QUINTE PRIMARIE

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: COSA È AMMESSO IN AULA? Le prove Invalsi incombono: questa mattina il test ha già tenuto occupate – con la prova d’italiano – le seconde e le quinte elementari, che anticipano l’esame di matematica (fissato a domani) e quello del 13 maggio che vedrà invece protagonisti i ragazzi delle superiori. È invece fissato al 19 giugno l’esame di Stato conclusivo delle medie. Tra le tante ansie e i tanti interrogativi che attanagliano le menti dei giovani studenti, si fa spazio anche quello del materiale che si può portare in aula per affrontare il test. Dizionario, calcolatrice, formulario: sì o no? Andiamo a vedere, caso per caso, cosa si può mettere o meno in cartella grazie al sito specializzato skuola.net. Partiamo dai bambini delle elementari: quest’oggi non hanno potuto portar con sé neanche il dizionario; mentre per quanto concerne matematica, è d’obbligo (o quasi) l’uso di righello, squadra, goniometro e compasso. Meno “libertine” le regole circa i fogli di brutta copia: dagli zaini non può uscire nulla; per fare i calcoli si devono utilizzare i fogli messi a disposizione dal fascicolo della prova, sui quali si deve scrivere a penna (gomme e matite non sono ammesse). Diverso il discorso alla medie, dove il materiale che si può portare in aula è deciso in maniera discrezionale dai professori (il dizionario è tendenzialmente ammesso, così come è vietata la calcolatrice). Infine, venendo alle superiori, il dizionario è bandito dai banchi, mentre la calcolatrice è ammessa, alla pari di un formulario messo a disposizione dall’Invalsi stesso (clicca qui per stamparlo).

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: LA PROVA DI ITALIANO La prova di italiano del test Invalsi 2014 (“Prova preliminare di lettura per le classi II e prova di Italiano per le classi II e V primaria") si compone di due parti. Come riportato da Il Sole 24 Ore, il primo step è costituito da una lettura di due minuti nel corso dei quali si deve riconoscere 40 disegni e associarli alle rispettive parole di riferimento (labbra, osso, dita, uovo, mani), mentre il secondo è suddiviso a sua volta in due stadi. Si inizia con la lettura del racconto “Veloce come il tuono" per poi rispondere alle 20 domande di comprensione del testo. In seguito, venendo all'ultima parte del secondo step, ecco due esercizi: il primo sugli uguali e contrari (per esempio alto è il contrario di basso) e il secondo sul significato di una frase.

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: LA PROTESTA DEI COBAS Sono in programma il 6 e il 7 maggio (infanzia e elementare) e il 13 maggio (media e superiore) gli scioperi organizzati dai Cobas per boicottare le prove Invalsi, “reiterati malgrado il loro fallimento acclarato”, scrivono i sindacati. “Ora che l’ammissione della fallimentare scuola-quiz viene anche dai principali promotori di essa – recita il comunicato diffuso nei giorni scorsi - ci auguriamo che docenti ed Ata colgano in massa l’occasione che i Cobas forniscono con gli scioperi durante le prove Invalsi, il 6 e 7 maggio per la scuola dell’infanzia e per le elementari e il 13 maggio per le medie e le superiori per dare, insieme a studenti e genitori, il colpo decisivo alla traballante baracca Invalsi e alla funesta scuola-quiz”. Durante gli scioperi si svolgeranno manifestazioni provinciali.

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA OGGI, 6 MAGGIO: PROVA DI ITALIANO PER LA SECONDA E QUINTA PRIMARIA Hanno preso il via oggi, martedì 6 maggio 2014, le prove Invalsi 2014 che coinvolgeranno oltre due milioni di studenti. Si inizia con la prova di Italiano per la seconda e quinta primaria, mentre domani (7 maggio 2014) sarà la volta della prova di Matematica per la seconda e quinta primaria. Il prossimo 13 maggio, invece, si svolgerà la prova di Italiano e Matematica per la seconda della secondaria di II grado. Il 19 giugno 2014 è in programma la prova di Italiano e Matematica di terza media che fa parte dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione, mentre da quest'anno non verrà più svolta la prova di prima media. “Bisogna convincerci che le prove Invalsi sono uno strumento. E uno strumento non è buono in qualsiasi situazione – ha detto a IlSussidiario.net Annamaria Ajello, presidente dell'Invalsi dal 5 febbraio scorso (clicca qui per leggere l’intervista) - In cucina non si può fare a meno del mestolo, anche se con il mestolo non si riesce a fare tutto. Allo stesso modo, le prove Invalsi non sono esaustive o rappresentative di tutta la didattica, nondimeno sono strumenti necessari per avere un certo tipo di informazioni".

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA IL 6 MAGGIO: IN ARRIVO ANCHE ALL’ESAME DI MATURITA'? Dopo aver eliminato la prova in prima media, grazie al collegamento degli esiti dell'Invalsi con l’Anagrafe dello Studente che dal prossimo anno scolastico permetterà di fornire i risultati della prova di quinta primaria anche alla scuola media che gli allievi frequenteranno da settembre, il Ministero dell’Istruzione pensa di introdurre il Test Invalsi anche nell’esame di Maturità. Lo si legge nel comunicato diffuso nelle scorse ore per annunciare l’inizio delle prove previsto per domani, 6 maggio: “Da oltre un anno – recita il testo - l’Istituto sta sperimentando modelli alternativi di prove per il quinto anno della scuola superiore da proporre al Miur per la loro possibile introduzione”. Non è chiaro cosa accadrà, ma già in passato era stata avanzata l’ipotesi di introdurre l’Invalsi al posto della tradizionale terza prova d’esame.

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA IL 6 MAGGIO: I RISULTATI DEL 2013 Tra le maggiori novità delle Prove Invalsi 2014, c’è l’eliminazione del test in prima media: grazie al collegamento degli esiti dell'Invalsi con l’Anagrafe dello Studente, infatti, il Miur fa sapere che dal prossimo anno scolastico sarà possibile fornire i risultati della prova di quinta primaria anche alla scuola media che gli allievi frequenteranno da settembre. Anche nel 2013 tutte le scuole hanno partecipato alla rilevazione, con risultati a volte sorprendenti: rispetto al 2012 erano stati registrati netti miglioramenti a a Bolzano, soprattuto nella lingua italiana, ma trend positivi erano stati riscontrati anche nel Meridione soprattutto in Puglia e Basilicata. Conferme invece da Trento, dove gli studenti avevano raggiunto risultati positivi in tutti gli ambiti e livelli, come anche al Centro da parte delle Marche. Per quanto riguarda le materie, i miglioramenti più evidenti erano stati rilevati in tutta Italia in matematica, mentre in italiano erano state le regioni del Nord a migliorare rispetto al passato. Il dato forse più sorprendente era quello riguardante gli Istituti Tecnici di Bolzano, Trento, Veneto e Friuli, dove erano stati registrati risultati migliori dei licei del Sud e statisticamente in linea con quelli delle altre regioni del Nord. Clicca qui per consultare tutti i risultati del 2013

PROVE INVALSI 2014, IL TEST INIZIA IL 6 MAGGIO: IL CALENDARIO COMPLETO Prendono il via dal prossimo 6 maggio le Prove Invalsi 2014 che coinvolgeranno oltre 2 milioni di studenti. Un momento di verifica, fa sapere il Ministero dell'Istruzione, che serve "ad accertare i livelli di apprendimento e le competenze degli alunni in due ambiti fondamentali: Italiano (comprensione della lettura e grammatica) e Matematica". Ogni anno le rilevazioni dell'Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione (INVALSI) offrono a ciascuna scuola dati "che possono essere utilizzati come strumento di riflessione e miglioramento, poiché forniscono il paragone con un campione rappresentativo a livello regionale e nazionale".

PROVE INVALSI 2014, A CHI SI RIVOLGE IL TEST Quest'anno le prove Invalsi riguarderanno le classi seconde e quinte della scuola primaria, le terze della scuola media e il secondo anno della scuola superiore. Ecco di seguito il calendario: 6 maggio 2014 - prova di Italiano per la seconda e quinta primaria; 7 maggio 2014 - prova di Matematica per la seconda e quinta primaria; 13 maggio 2014 - prova di Italiano e Matematica per la seconda della secondaria di II grado. Il 19 giugno 2014 è invece in programma la prova di Italiano e Matematica di terza media che fa parte dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo d’istruzione. Da quest'anno non verrà più svolta la prova di prima media.

PROVE INVALSI 2014, IL TEST: GLI STUDENTI COINVOLTI E LA TIPOLOGIA DI DOMANDE Gli studenti interessati dalle prove Invalsi 2014, si legge sul sito del Miur, "saranno oltre 2.285.000 (circa 568.000 in seconda primaria, circa 561.000 in quinta primaria, circa 594.000 nelle terze delle medie e circa 562.000 in seconda superiore)". Le prove sono strutturate "in modo differente in base al livello scolastico a cui si riferiscono, sono direttamente collegate con le Indicazioni Nazionali (i programmi di studio) e vanno da un minimo di 20-25 domande per materia per la seconda primaria a un massimo di circa 50 domande, sempre per materia, per la seconda superiore". Anche i tempi previsti per lo svolgimento variano in funzione del livello scolastico:

Livello scolastico Materia Durata della prova
II primaria ITALIANO 45 minuti
MATEMATICA 45 minuti
V primaria
III secondaria di primo grado
ITALIANO 75 minuti
MATEMATICA 75 minuti
II secondaria di secondo grado ITALIANO 90 minuti
MATEMATICA 90 minuti


© Riproduzione Riservata.