BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA' 2014/ Esame di stato, tutti i paradossi di una sfida impossibile

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Una cosa è evidente in questi studenti e in queste studentesse, che non si intestardiscono sul problema maturità, che non si lasciano incanalare nei labirinti delle prove, hanno a cuore la loro vita, l'hanno a cuore perché la gustano, da qui vengono le energie per poter affrontare da protagonisti anche lo studio. Tutto qui? Si, tutto qui! Ed è il consiglio più serio che si può dare ad ogni studente, che l'esame sia occasione per cercare chi lo possa veramente aiutare.

In tutto questo stanno due dati, incontrovertibili. Il primo è che questo esame così non va bene, e non va bene perché rende praticamente impossibile ai commissari d'esame fare il lavoro che dovrebbero fare, certificare le competenze di ogni candidato. Mi spiace, ma un esame così non certifica competenze, semplicemente accerta dei saperi. Qualche volta, grazie a qualche insegnante un po' strano, si arriva a documentare delle conoscenze. Ma è proprio raro. Quindi di conseguenza bisogna procedere al più presto a riformare l'esame, e non con il sistema Invalsi che ci porterebbe in un vicolo cieco. 

Il secondo dato è che in una situazione così compromessa, decisivi sono gli insegnanti: sono loro che devono prendere l'esame per le corna, impedire lo stillicidio di domande analitiche e, per quello che è possibile, fare delle prove un momento di verifica delle capacità sintetiche.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.