BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TEMI SVOLTI MATURITÀ/ Verso gli Esami di stato 2014, la prima prova: tracce e commenti del 2012/13

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

MATURITÀ 2014, ESAME DI STATO: RASSEGNA DI COMMENTI ALLE TRACCE DELLA PRIMA PROVA DI ITALIANO DELL'ANNO 2012/2013 - In attesa del giorno fatidico della prima prova della maturità 2014, tanti studenti provano a mettersi alla prova con i temi svolti per le tracce degli esami di stato degli anni precedenti. La prima prova degli esami di maturità per l'anno scolastico 2012-2013 si è svolta il 19 giugno 2013, e ha visto impegnati quasi 500.000 studenti. Come da prassi, le tipologie erano quattro: analisi del testo, tema di ordine generale, tema di argomento storico e infine saggio breve/articolo di giornale, categoria che a sua volta si articola nei quattro ambiti socio-economico, storico-politico, scientifico e letterario. Il brano proposto per l'analisi del testo è stato, a sorpresa, la prefazione all'opera autobiografica "L'infinito viaggiare", del saggista (vivente) Claudio Magris. Una scelta inaspettata, se si considera che l'autore è uno scrittore contemporaneo e come tale spesso non si arriva a trattarlo nei programmi scolastici. La scelta più gettonata è stato il saggio breve in ambito tecnico scientifico: titolo, "La ricerca scommette sul cervello", con riferimenti al progetto "Brain" di Barack Obama, scelta dal 21,8% degli studenti. A seguire un altro saggio breve, quello in ambito artistico letterario "Individuo e società di massa", che è stato scelto dal 20% dei maturandi. Anche il terzo posto nella scala delle preferenze degli studenti è occupato dal saggio breve: stavolta quello di carattere socio-economico "Stato, mercato e democrazia", scelta dal 16,3%. L'analisi del testo si è posizionata solo quarta, col 15,3%, a conferma del fatto che la scelta di un autore poco conosciuto ha dissuaso molti candidati dal cimentarsi in una traccia di solito più gettonata; seguono il tema storico-politico "Gli omicidi politici", con riferimento agli assassinii del secolo scorso, il tema di carattere generale "La cooperazione e la creatività nella vita", e ultimo il tema di argomento storico sui Paesi emergenti, i cosidetti Brics (acronimo per Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica), con solo l'1,3% degli studenti che l'ha scelto. Analizzando per tipologia di corso di studi, emerge che liceali e studenti degli istituti artistici hanno privilegiato il saggio breve di ambito artistico-letterario "Individuo e società di massa". Istituti tecnici e professionali hanno preferito l'ambito tecnico-scientifico col tema "La ricerca scommette sul cervello", che è risultato il più scelto anche a livello nazionale.Immancabili commenti e polemiche, quest'anno incentrati in gran parte sull'analisi del testo. Disattese le aspettative di quanti avevano puntato su Pirandello come autore assegnato per la prima prova della maturità 2013, non sono mancate le critiche sui social. Il presidente dei deputati di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni ha prontamente twittato la sua disapprovazione: "Prima prova: tracce assurde, utili a compiacere l'ego di chi le propone e non a valutare la preparazione di chi le deve svolgere". Non si è fatta attendere la replica del ministro all'Istruzione Carrozza, che ha commentato: "Le tracce erano fattibili, sono preparate da esperti che fanno questo lavoro da anni e che conoscono i programmi. Comunque io le ho scelte e me ne assumo la responsabilità". Dimostrando un certo senso dello humour è intervenuto nella disputa anche il diretto interessato, il 74 saggista triestino Magris, che ha spiritosamente dichiarato: "Chiedo la vostra indulgenza, ragazzi non mi maledite, faccio il tifo per ognuno di voi". Se la traccia di ambito letterario non è stata la più scelta, di sicuro è stata la più commentata: l'hastag #machièmagris è diventato in breve trend topic su Twitter. Anche il tema di argomento storico ha suscitato non poche critiche: la traccia richiedeva di scegliere due paesi emergenti tra quelli del cosiddetto Brics e analizzarne le vicende storiche relative al XX secolo. Opinioni negative in quanto il tema è stato definito da varie parti troppo difficile, e l'oggetto inflazionato e poco attuale. Il bilancio di questa esame di Stato è comunque risultato positivo: il 99,1% degli studenti si è diplomato, e quest'anno si è verificata anche una crescita percentuale dei diplomati a pieni voti.

Di seguito le tracce della prima prova d'italiano del 2013 e il loro svolgimento:

Tipologia A, Analisi del testo: Claudio Magris con un brano tratto da "L'Infinito viaggiare". CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI MARIA CHIARA GOMARASCHI

Tipologia B. Saggio breve/articolo di giornale - Ambito artistico letterario: Individuo e società di massa.CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI LUCA MANES

Tipologia B. Saggio breve/articolo di giornale - Ambito socio economico: Stato, mercato e democrazia.CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI EMMANUELE MASSAGLI

Tipologia B. Saggio breve/articolo di giornale - Ambito storico politico: Gli omicidi politici. CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI LUCA CASTELLIN

Tipologia B. Saggio breve/articolo di giornale - Ambito tecnico scientifico: La ricerca scommette sul cervello. CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI MARIO GARGANTINI

Tipologia C. Tema di argomento storico: Paesi emergenti. "In economia l'internazionale acronimo BRICS indica oggi i seguenti Paesi considerati in una fase significativa del loro sviluppo economico: Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica. Premesse le profonde differenze intercorrenti tra le storie di ciascuno di tali Paesi, il candidato illustri gli aspetti più rilevanti della vicenda politica di due di essi nel corso del ventesimo secolo". CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI LORENZO ROESEL

Tipologia D. Tema di ordine generale: La rete della vita. "Fritjof Capra (La rete della vita, Rizzoli, Milano 1997) afferma: 'Tutti gli organismi macroscopici sono prove viventi del fatto che le pratiche distruttive a lungo andare falliscono. Alla fine gli aggressori distruggono sempre se stessi, lasciando il posto ad altri individui che sanno come cooperare e progredire. La vita non è che una lotta di competizione, ma anche un trionfo di cooperazione e creatività [...]'. Il candidato interpreti questa affermazione alla luce dei suoi studi". CLICCA QUI PER LEGGERE LO SVOLGIMENTO DI RENATO FARINA

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA DEGLI AGGIORNAMENTI SULLE TRACCE DELLA PRIMA PROVA DELLA MATURITA' 2013 E I CONSIGLI SU COME AFFRONTARE IL PRIMO GIORNO DEGLI ESAMI DI STATO



© Riproduzione Riservata.