BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITA' 2014/ Un preside ai suoi studenti: ora tocca a voi, finalmente "soli"

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Potrei dire: è bello essere valutati e misurati. Perché si diventa protagonisti e responsabili di se stessi. Quindi si esercita la propria libertà, si mettono in gioco i propri diritti-doveri sino in fondo.

Con questo atto di libertà ha inizio, perciò, una nuova fase della vostra vita, che vi porterà all'alta formazione universitaria oppure ai primi approcci verso il mondo del lavoro. Vere palestre di vita.

Il mio augurio è che viviate, tutti assieme, gli esami di maturità da protagonisti, al di là del livello di preparazione e delle singole aspettative, con passione e gusto culturale. Sì, con gusto culturale: perché la cultura non è il semplice possesso di tante o poche informazioni, ma è la maturazione personale, cioè la creativa rielaborazione delle informazioni o nozioni verso quel "domandare tutto" che è l'atto primo della nostra intelligenza, quello che ci spinge sempre "oltre": verso nuove tappe della ricerca esistenziale e specialistica, verso nuove esperienze e conoscenze, sempre aperti a nuove concrete competenze.

Tutti noi, genitori, preside e docenti, vi osserveremo. Vi seguiremo col pensiero. E con qualche giusta preoccupazione. Ma anche con tanta fiducia. Siete il nostro futuro.

Gianni Zen



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.