BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Maturità 2014 / Prima prova Esami di Stato tracce, temi svolti, titoli: storico-politico, il commento di Luca Castellin (news, 18 giugno in diretta)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

MATURITA' 2014, DIRETTA L'ESAME DI STATO: INDISCREZIONE SU TWITTER: TRACCIA SU QUASIMODO  Proseguono le indiscrezioni sulle tracce di italiano. Sembra confermata la traccia su Salvatore Quasimodo, il brano scelto sarebbe Ed è subito sera. Altre indiscrezioni: traccia di storia sarebbe "L'Europa del 1914 e l'Europa del 2014: quali le differenze?". Terza traccia: Violenza e non violenza: due volti del novecento e terza traccia: Tecnologia pervasiva. In attesa di conferma ufficiale. 

MATURITA' 2014, DIRETTA L'ESAME DI STATO: INDISCREZIONE SU TWITTER: TRACCIA SU QUASIMODO  Ecco la prima indiscrezione che fa capolino sulla prima prova di oggi, quella di italiano. Secondo un post su twitter ci sarebbe una traccia su Quasimodo. Il poeta era uno dei gettonati nel toto tema, ma naturalmente teniamo conto che con l'alta protezione telematica del ministero questa indiscrezione è assolutamente da prendere con le molle, a meno che uno studente sia riuscito a comunicare con il suo telefonino al momento dell'apertura delle tracce.

MATURITA' 2014, DIRETTA L'ESAME DI STATO: GLI ERRORI DA EVITARE E’ ufficialmente iniziata la prima prova degli esami di maturità 2014. Ma quali sono gli errori da evitare durante lo svolgimento? Il sito specializzato Studentville.it ha riportato quelli maggiori che tutti gli studenti non dovrebbero proprio fare. Innanzitutto bisogna evitare di "avventurarsi in una traccia senza prima aver valutato attentamente la propria preparazione in merito", ma sarebbe opportuno anche non "lanciarsi nella stesura senza aver letto attentamente la documentazione allegata". Tra i maggiori rischi nella prova di italiano c’è quello di andare fuori tema, quindi meglio spendere qualche minuto in più per leggere con cura la traccia. Evitare anche di cominciare a scrivere senza aver progettato accuratamente la struttura del testo, mentre una volta che si inizia meglio evitare di scrivere paragrafi lunghissimi. Infine meglio non utilizzare ripetizioni, espressioni dialettali e gergali e abbreviazioni.

MATURITA' 2014, DIRETTA L'ESAME DI STATO: LA TIPOLOGIA DA SCEGLIERE - La massacrante attesa sta per finire: alle 8.30 scatterà la Maturità 2014. Tutti i maturandi stanno affollando i muri delle rispettive scuole per affrontare la prima prova, lo scritto d’italiano. Analisi del testo, saggio breve, articolo di giornale o tema (storico o di carattere generale)? È bene arrivare al fatidico momento con un’idea ben precisa in testa, ma con un piano b (o addirittura c per evitare brutte sorprese). Iniziamo dall’analisi del testo, che spesso viene snobbata, ma assicura (a chi si trova bene con questa modalità) un risultato pressoché certo; ovviamente bisogna essere ben preparati e avere una conoscenza approfondita della materia in questione, altrimenti meglio lasciare perdere. Ecco dunque il saggio breve, che richiede capacità di utilizzare i documenti forniti per stilare una trattazione neutra e ben equilibrata. Importante poi la titolazione e la destinazione (a seconda della quale cambia il registro dello scritto). L’articolo di giornale, come il saggio, parte dalla presa in considerazione di testi di riferimenti ma richiede uno stile più personale, oltre all’esternazione di pensieri propri. Infine, il tema vero e proprio: o storico (e qui occorre saper la storia a menadito) oppure un argomento di carattere generale che lascia (più o meno) libero sfogo alla penna dello studente. Insomma, la scelta più sicura non esiste: a seconda delle proprie peculiarità e del proprio andamento nelle rispettive tipologie il maturando sa bene cosa scegliere, poi un po’ di fortuna con la tracce non guasta mai…



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >