BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TEST MEDICINA 2015 / Ricorsi, prima battaglia vinta dagli studenti: reinseriti in graduatoria

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

TEST MEDICINA 2015, RICORSI: PRIMA BATTAGLIA VINTA DAGLI STUDENTI: REINSERITI IN GRADUATORIA - Non si placano le polemiche sui test di medicina 2015, dopo i tantissimi ricorsi che sono stati presentati in seguito alla pubblicazione dei risultati dei test e della graduatoria; arriva però una prima vittoria alla "battaglia" intrapresa da questi candidati che dopo l'esposto sono stati reinseriti in graduatoria. I motivi di questi ricorsi? Parte tutto dalla mancata sottoscrizione alla scheda anagrafica in occasione dei test d'ingresso di Medicina e che per quelli che non l'hanno sottoscritta (la difesa dice che le procedure non sono per niente chiare e l'avviso manca) era arrivata l'esclusione diretta dalla graduatoria nazionale. La vittoria invece viene annunciata dall'Unione degli Universitari, con la riammissione di questi candidati sotto esame: ma la battaglia non è per nulla finita, tant'è che la stessa associazione ha dichiarato quanto segue. «È già pronto un maxi ricorso che depositeremo al Tar il 21 ottobre e che riguarderà oltre 2mila studenti esclusi dai corsi di laurea, da medicina ad architettura e professioni sanitarie». Secondo l'UDU è vergognoso che il Ministero abbia «fatto levare le penne a questi ragazzi che poi non sono riuscirti a mettere la firma sul test e che per questo motivo dovranno perdere un anno di vita». Altro problema annoso e legato a questo argomento, è la quesitone dell'anonimato, tirato in ballo dall'avvocato Leone esperto in questioni universitarie e di ricorsi. «La prova anche quest'anno ha violato l'anonimato, principio cardine per la trasparenza e regolarità delle procedure concorsuali»; insomma, dopo il ricorso al Tar numerose ancora saranno le polemiche che riguarderanno i test di medicina. Ci sarà una fine definitiva?



© Riproduzione Riservata.