BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Come si dice "schiappa" in latino?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

In un poema trasmesso in frammenti da Sesto Empirico, convinto sostenitore dello scetticismo, corrente filosofica assai diffusa nel mondo greco e romano, Parmenide, che è considerato uno dei padri della filosofia, racconta di trovarsi in un cocchio tirato da cavalle di fuoco, in dolce compagnia delle figlie del Sole. Egli viene così portato al cospetto di una dea che gli rivela cosa sia la verità.

Ecco, io non posso dire di aver incontrato tale divinità come l'immaginifico Parmenide (ho visto però il paesaggio marino mozzafiato che si gode dai ruderi eleatici, in Campania, di cui egli era oriundo), me ciononostante esprimo il mio scetticismo su un'iniziativa che, nelle buone intenzioni dei suoi ideatori, dovrebbe portare un brioso alito di vita alla languente lingua latina in perenne crisi. Dal 26 ottobre al 18 dicembre ragazzi delle superiori dovrebbero, secondo il progetto di una casa editrice specializzata in letteratura per ragazzi, partecipare a una competizione esilarante: leggere un intero romanzo in latino secondo il calendario indicato "e capitolo dopo capitolo" (cito letteralmente dal regolamento pubblicato su internet) riassumerlo, commentarlo, parafrasarlo, interpretarlo a colpi di tweet, ossia entro il limite dei 140 caratteri imposto da Twitter. Ognuno è libero di proporre anche molti tweet, riscrivendo singoli passaggi o interi capitoli del libro. E ogni tweet può consistere in una sintesi, un commento, una parodia o un rimando a un altro testo. L'importante è rispettare alcune semplici regole: i tweet devono essere in latino. Ogni tweet deve includere l'hashtag #twpuer, seguito dalla barra e dal numero del capitolo cui è riferito (ovvero: #twpuer/01, #twpuer/02, #twpuer/03, …). È necessario, nei limiti del possibile, seguire il calendario di riscrittura condiviso.

Ora quale dubbio esistenziale si porrebbe — putacaso — l'adolescente del terzo millennio che studia la veneranda lingua dei Romani? Se pure io, per divino "incantamento", fossi stato sulla carrozza in compagnia di quel geniaccio di Parmenide con cui pure Socrate dialogò in un' omonima opera di Platone, avrei chiesto senza dubbio alla dea: "Come si dice 'schiappa' in latino?". A Cicerone nemmeno avrei osato chiederlo poiché si sarebbe mozzato la lingua da solo pur di  non rispondere a un quesito del genere, viste le finalità. Ci viene in soccorso monsignor Daniel B. Gallagher, che lavoro presso l'Ufficio per le lettere latine della Segreteria di Stato vaticana e si occupa  del profilo Twitter di Papa Francesco: schiappa si dice (o si direbbe) "ineptus puer"! Egli infatti è traduttore in lingua latina del primo volume del Diario di una Schiappa, il famoso libro per ragazzi di Jeff Kinney, con il titolo Commentarii de inepto puero (un ironico richiamo secondo l'autore ai Commentarii de bello gallico di Giulio Cesare, mentre si potrebbe dire che il diario inteso modernamente non ha un equivalente in latino, poiché non esisteva nel mondo romano!). 



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
01/11/2015 - Come si dice "Siamo un Paese di pazzi" in latino? (Franco Labella)

Avendo letto tutti i precedenti interventi di Ricucci escludo per certo che abbia costruito una fictio (senza la enne) con la storia del concorso. Essendo purtroppo vera la notizia non posso che concordare con le valutazioni dell'autore. Aggiungerei di mio che questa notizia è la riprova che siamo un Paese di pazzi dove discussioni e decisioni relative al mondo della scuola e dell'istruzione prescindono da tempo da valutazioni culturali serie. Mi viene in mente l'altro episodio dei corsi di formazione per veline. Insomma invece di leggere magari Martha Nussbaum (se si potesse darei come "sanzione disciplinare" al funzionario MIUR la lettura coatta di "Non per profitto") ci trastulliamo con trovate come questa. E poi ci lamentiamo del fatto che centinaia di migliaia, ormai, di giovani italiani fuggano all'estero. Che depressione....