BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ "Che canto sei"? Così una terzina di Dante può cambiare la vita

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Una copia della "Commedia" del 1555 dedicata da Orazio Morandi a Galileo Galilei (foto dal web)  Una copia della "Commedia" del 1555 dedicata da Orazio Morandi a Galileo Galilei (foto dal web)

Questa esperienza cresceva nelle nostre mani senza un nostro progetto, la vedevamo crescere, tanto che grandi enti o associazioni culturali ci chiedevano quale fosse la nostra strategia di marketing e, di fronte alle nostre facce attonite, capivano che forse non ne avevamo una e che questo era la nostra forza.

Il 31 marzo 2006 invademmo la città di Milano, declamando canti della Commedia in metropolitane, piazze e intorno al Duomo. Era una bellissima giornata di sole e ci sentivamo proprio come guerrieri all'arma bianca, che sferzavano l'indifferenza delle persone a colpi di terzine. Nel 2007 venimmo addirittura invitati a inaugurare l'anno scolastico al Quirinale, con il presidente Napolitano, recitando i versi iniziali di Paradiso XXXIII in diretta Rai. 

Centocanti cresceva con noi e quello che mi impressionò e mi impressiona tuttora è che Franco ci guardava da lontano; ci aveva affidato forse la più grande passione della sua vita, e aveva il coraggio di guardarci crescere e ardere d'inconsapevolezza

Ma l'aspetto più significativo di tutta questa storia è la sua conclusione, o meglio, come siamo stati aiutati a comprendere, il suo compimento.  

Finita l'università le richieste e i contatti erano al culmine; sempre più persone ci chiedevano incontri, presentazioni, declamazioni e ci si pose davanti una scelta. Rimanere fedeli all'origine di quest'esperienza o trasformarla in un'azienda, con tutto quello che comportava. Sia chiaro, non c'era una via giusta in assoluto, ma c'è stata l'unica via giusta per ognuno di noi. Quello che era nato da Centocanti e dall'amicizia con Franco Nembrini non era appena un'associazione o un format che funzionava, era un metodo di affronto della letteratura e quindi della vita. Molti di noi erano entrati dentro le scuole a parlare di Dante e ci raccontavamo ogni volta di come fosse affascinante incontrare ragazzi e vederli vibrare di fronte all'esperienza di Dante e alla nostra. Rimaneva però sempre il desiderio di continuare questi rapporti, cosa che, inevitabilmente, era molto difficile, dato che in pochi anni abbiamo incontrato migliaia di persone. 

Da qui nacque in molti di noi il desiderio di fare dell'educazione la nostra vita: della dozzina di giovani presenti quella sera in viale Lunigiana, la maggior parte sono diventati insegnanti o lavorano in ambito educativo. Guardandomi indietro ora capisco davvero che Centocanti si è compiuta, che ha messo nella nostra vita e in quella di chi ha voluto seguirci un seme che sta germogliando e darà frutto nei modi e nei tempi che non spetta a noi decidere.  

-
Tv2000 trasmette in prima serata, per quattro lunedì consecutivi, quattro lezioni di Franco Nembrini dedicate alla "Vita nuova" e a ciascuna delle tre cantiche della "Commedia", già raccolte nei dvd intitolati "El Dante". Domani la seconda serata.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.