BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROVE INVALSI/ Chi le boicotta vuole una scuola inefficiente e "per pochi"

Pubblicazione:

Domenico Pantaleo, leader Cgil Scuola (Infophoto)  Domenico Pantaleo, leader Cgil Scuola (Infophoto)

I genitori hanno almeno ragione a lamentarsi di non essere informati. I governi che si succedono non fanno molto per far capire agli italiani perché l'Invalsi è necessario, mentre in Europa — la grande madre di tutti i progressi "civili" — si guardano bene dal boicottare le prove (ah, l'Europa! Perché prendiamo sempre e solo quello che ci danneggia e non quello che ci giova?). 

Però qui mi pare facciano una parte un po' triste: già "sindacalisti dei figli" (e guai al prof che dà una nota al bambino, Antonio Polito docet), in questo caso specifico istigano alla disobbedienza civile, ma senza alternative utili che indichino una prospettiva. Temo molto che i ragazzi così restino coinvolti in vicende che vengono elaborate altrove per finalità forse non tutte filantropiche… 

Domani (oggi, ndr) spero che i miei alunni ci siano, tanto sono tutti bravi e ce la faranno con onore senza che io li abbia nemmeno preparati alla prova: i licei del nord-ovest si sa più o meno quanti "punti" danno alle altre regioni d'Italia.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
12/05/2015 - Provette (roberto castenetto)

Ma lei le ha lette?