BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015/ Docenti e personale in piazza contro la riforma Buona Scuola: Agnese Renzi regolarmente in classe

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - È arrivata a scuola e regolarmente ha svolto le sue ore di lezione, nonostante lo sciopero nazionale della scuola indetto per la giornata di oggi contro la riforma del governo. Protagonista Agnese Landini, moglie del premier Matteo Renzi, che insegna lettere e latino con un contratto a tempo determinato presso l'istituto superiore Ernesto Balducci di Pontassieve (Firenze). L'insegnante ha anche ricevuto i genitori e verso le 13,15 ha lasciato la scuola senza rilasciare dichiarazioni allontanandosi a bordo della sua auto. Già ieri Agnese Renzi aveva confermato a un giornalista l'intenzione di non scioperare: "Come in tutte le coppie ci confrontiamo. Matteo conosce la realtà della scuola italiana. Sa quali sono i punti di forza e di debolezza del mondo dell'istruzione anche attraverso la mia esperienza", aveva aggiunto.

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - Anche i parlamentari del Movimento 5 Stelle prenderanno parte allo sciopero della scuola indetto per oggi, martedì 5 maggio 2015. Sfileranno a Roma "perché ci saranno tutti i cittadini che difendono la scuola pubblica, ci saranno genitori, studenti e lavoratori, che vogliono fermare un impianto che non piace a nessuno", spiega il deputato M5S Luigi Gallo. Inoltre, con l'emendamento all'articolo 13 della Buona Scuola, i parlamentari M5S in Commissione Cultura alla Camera chiedono di far confluire nel Fondo per il Miglioramento dell’Offerta formativa i risparmi di spesa conseguenti a scioperi dei dipendenti del Miur. Un emendamento che nasce "dalle esigenze reali della scuola, da quegli stessi docenti che hanno contattato il Movimento Cinque Stelle – ha detto ancora Gallo - e che in questi giorni rinunciano volentieri ai soldi del proprio stipendio pur di contrastare un governo che dà il colpo definitivo alla scuola pubblica. Vorrebbero che il loro sciopero servisse anche a risollevare le scuole dal degrado ed evitare che nelle nostre scuole le famiglie italiane vengano costrette a contributi forzati per pagare la carta igienica ai propri figli. Purtroppo, l’emendamento 13 bis rischia, come tutti gli altri, di essere ghigliottinato dal PD: le 800 proposte del M5S sono ridotte a 48, 2 per articolo. Il PD sta mettendo, di fatto, un bavaglio ai parlamentari di opposizione e annienta tutte le proposte alternative al disegno di legge".

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - Ha preso il via questa mattina anche a Milano la manifestazione indetta dai sindacati della scuola in occasione dello sciopero nazionale. "I dirigenti scolastici sono troppo vicini ai sindaci e troppo lontani dalla collegialità", ha detto il segretario della Cisl, Annamaria Furlan, alla testa del corteo che da piazza della Repubblica è arrivato in piazza Sempione. "Siamo qui per dire che la riforma non crea una buona scuola,ma una scuola di serie A e una di serie B – ha aggiunto – e non riconosce nella collegialità il lavoro vero della scuola". La scuola, aveva spiegato ieri la leader della Cisl in un comunicato, "è un tema delicato, non può diventare un terreno di propaganda. Rinnoviamo il nostro appello al Governo ed al Parlamento perché affrontino con competenza ed apertura al dialogo temi così importanti. La scuola appartiene al paese e necessita del massimo di condivisione politica e sociale".

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - Blitz degli studenti all'alba davanti al Ministero dell’Istruzione, a poche ore dall’inizio dello sciopero della scuola indetto per la giornata di oggi. Il flash mob è stato organizzato dall'Unione degli Universitari e dalla Rete degli Studenti Medi "per dire no ai provvedimenti sulla Buona Scuola, per ribadire la nostra totale contrarietà ai metodi che sono stati utilizzati da parte del Governo nella costruzione di questa riforma, gli stessi metodi che vorrebbero propinarci con la Buona Università". Secondo Gianluca Scuccimarra, coordinatore dell'Unione degli Universitari, "il percorso sulla Buona Scuola, come rischia di essere quello prefigurato sulla Buona Università, si è rivelato un processo esclusivo e decisionista, in cui l’ascolto degli studenti, degli insegnanti, dei genitori è stata solo una finta facciata. Crediamo fermamente - ha aggiunto - che debba essere messo in moto un processo inclusivo e di proposta che coinvolga i protagonisti di scuola ed universitá, in grado di fare proposte alternative a quelle che il Governo vuole propinarci: la direzione sarà sicuramente diversa, non siamo disposti a trattare sul carattere pubblico dei nostri Atenei così come non crediamo in una Scuola aziendalista". Clicca qui per vedere il video

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - Anche a Milano andranno in scena oggi le manifestazioni per lo sciopero indetto dal mondo della scuola contro la riforma del governo. Il corteo vedrà la presenza di delegazioni in rappresentanza di tutto il Nord (oltre alla Lombardia anche Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte e Trentino). La manifestazione avrà inizio alle ore 9,30 con il raduno delle varie delegazioni in Piazza Repubblica nei pressi della fermata della metropolitana M3. L’inizio della protesta è fissato per le ore 10,00 seguendo un percorso che transiterà per viale Monte Santo, quindi via Galilei, Porta Nuova, XXV Aprile, via F. Crispi e diverse altre vie fino ad arrivare all’Arco della Pace. Atm fa quindi sapere che sono possibili deviazioni e rallentamenti per le linee tram 1, 2, 4, 9, 12, 14, 33 e quelle bus 37, 43, 57, 94.

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - Sono due i cortei che sfileranno oggi a Roma in occasione dello sciopero della scuola indetto contro il decreto del governo “la Buona Scuola”. Le manifestazioni sono in programma dalle 9 alle 14 e attraverseranno le maggiori vie della capitale: come fa sapere l’Agenzia per la Mobilità di Roma, la prima iniziativa di protesta è organizzata dalla Flc-Cgil e i partecipanti andranno da piazza della Repubblica fino a piazza del Popolo, passando per largo di Santa Susanna, via Barberini, piazza Trinità dei Monti e viale Gabriele D’Annunzio. Verranno quindi deviate o limitate le linee H, 40, 53, 60, 60L, 61, 62, 63, 64, 70, 80, 82, 83, 85, 116, 117, 160, 170, 492, 590 e 910. La seconda manifestazione, organizzata dai Cobas Scuola, andrà da Porta San Paolo verso il ministero dell’Istruzione, a Trastevere, percorrendo via Marmorata, Ponte Sublicio e via Induno. In questo caso saranno deviate le linee H, 3, 3Bus, 8, 23, 30, 44, 75, 83, 115, 125, 170, 280, 673, 715, 716, 719, 769, 780 e 781.

SCIOPERO SCUOLA 5 MAGGIO 2015, DOCENTI E PERSONALE OGGI IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA BUONA SCUOLA DI RENZI: INFO E ORARI - E’ in programma oggi, martedì 5 maggio 2015, lo sciopero generale nazionale del personale della scuola indetto da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals ConfsaL e Gilda Fgu. In numerose città italiane sfileranno docenti, personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA) insieme a organizzazioni studentesche e universitarie, tutti in piazza per protestare contro il disegno di legge di riforma in discussione in Parlamento, la cosiddetta "Buona Scuola" del governo Renzi. Sei i cortei previsti in altrettante città (Roma, Milano, Bari, Cagliari, Catania e Palermo), mentre altre manifestazioni sono in programma a Genova, Firenze, Torino e Bologna. I sindacati chiedono "profonde modifiche" a una riforma che, come ha spiegato il leader della Cgil Susanna Camusso in un'intervista a La Repubblica, "lede il diritto costituzionale della libertà di insegnamento" e "affida a un singolo la totale discrezionalità su chi debba insegnare o meno". Quella immaginata da Renzi, ha aggiunto Camusso, "è una scuola elitaria, non di tutti. Le risorse che ci sono, peraltro scarse, vanno a chi primeggia, e delle scuole di Scampìa o dello Zen di Palermo che ne facciamo?". Secondo la sindacalista "il governo non è nelle condizioni di fare le assunzioni per l'inizio dell'anno. E ha posto criteri assai discutibili che dividono in modo arbitrario i precari".



  PAG. SUCC. >