BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Prove Invalsi 2015 / Esame terza media: l'ironia dei ragazzi tra quesiti paradossali e domande surreali. Al Sud qualche aiuto in più dai prof!

Pubblicazione:

Prove Invalsi (Fonte Infophoto)  Prove Invalsi (Fonte Infophoto)

ESAME DI TERZA MEDIA: PROVE INVALSI 2015, AL SUD QUALCHE AIUTO IN PIÙ DAI PROF- Secondo un sondaggio svolto tra gli studenti dal portale specializzato Skuola.net, il 40% degli alunni impegnato nelle Prove Invalsi dell'esame di terza media ha ammesso di aver ricevuto una mano dai propri docenti durante lo svolgimento del test. Il 10% di questi ha dichiarato di aver ricevuto dai propri prof un aiuto concreto nella risoluzione dei quesiti, mentre il 90% ha sottolineato di aver avuto soltanto delle indicazioni volte ad interpretare in maniera corretta i quiz proposti dalla prova. I professori più magnanimi, secondo quanto emerso dalla ricerca, sarebbero quelli del Sud Italia, meno severi rispetto ai colleghi settentrionali e più propensi a dare una mano ai loro alunni. Dalla ricerca emergerebbe anche un atteggiamento più lineare da parte degli stessi alunni del Nord Italia, meno portati a chiedere aiutini ai loro prof rispetto ai coetanei meridionali.

ESAME DI TERZA MEDIA: PROVE INVALSI 2015, L'IRONIA DEI RAGAZZI TRA QUESITI PARADOSSALI E DOMANDE SURREALI (20 GIUGNO 2015) - Le prove Invalsi valide per gli esami di terza media svolte giorno 19 giugno dagli studenti italiani, consentiranno al Ministero di stabilire a che livello sia l'istruzione dei ragazzi in procinto di passare alle scuole superiori. Nel frattempo però, sono stati gli stessi adolescenti a vole ironizzare su una prova contestata fin dalla sua entrata in vigore su iniziativa dell'allora ministro Fioroni. Su Instagram ad esempio, Marzia Rossini, tredicenne impegnata negli esami di terza media, ha voluto sintetizzare ciò che avrebbero a suo dire insegnato le prove Invalsi a lei e ai suoi coetanei, ecco il testo integrale: "Queste invalsi ci hanno insegnato a fidarci degli sconosciuti con i foruncoli perché potrebbero trovarti l'anima gemella, abbiamo imparato che i cosi gialli nel bosco sono funghi canterelli, che è meglio non calcolare la lunghezza delle piste a forma di infinito e che di certo sarebbe meglio non andare a piedi nelle piste ciclabili vicino a Cosenza. Comunque se avete bisogno di qualcuno che vi dica l'altezza di un frigorifero in base al punto B, che vi calcoli quante calorie avete perso durante una corsa o quanti adesivi ci sono su una scatola da regalare, io sono disponibile. Sempre se la vostra nuova tariffa telefonica è scontata del 4%".Insomma, a chi ha scritto le prove Invalsi sarebbe forse servito un po' di contatto con la realtà in più!



© Riproduzione Riservata.