BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ASSUNZIONI SCUOLA 2015 / Miur: tempistiche bando click day per docenti e dirigenti. Megna (Gilda Unams): "Contro le donne meridionali"

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

ASSUNZIONI SCUOLA: LE CRITICHE DI MEGNA (GILDA UNAMS) - Il via alla presentazione delle domande per partecipare alla procedura nazionale di assunzioni, non placa le polemiche attorno alla riforma della scuola attuata dal Governo Renzi. Particolarmente critica la Federazione Gilda Unams - Insegnanti che in una nota firmata da Raffaele Salomone Megna ha ribadito che "La buona scuola" distruggerà la scuola pubblica italiana, aggiungendo che si tratta di una legge contro le donne, "soprattutto quelle meridionali. "Dalle nostre parti le donne sostituiscono lo stato sociale che ormai è  quasi completamente distrutto, assistendo gli anziani, i disabili, gli infermi. Le donne sono il collante della società meridionale e sono anche le colonne portanti della scuola italiana  tutta, per numero e per professionalità", ha dichiarato Megna, che ha citato il caso di una docente che sarà costretta a lasciare la propria famiglia, o alle tante che dovranno rinunciare ad un diritto acquisito per evitare uno spostamento che "provocherà un'ulteriore diminuzione del reddito familiare e risvolti organizzativi non facilmente risolvibili".

ASSUNZIONI SCUOLA: CANCELLAZIONE DA GAE NEL CASO DI RINUNCIA IN FASE B e C. È POLEMICA – Sono partite le tanto attese assunzione inserite nell’ambito della legge La Buona Scuola varata dal Governo Renzi e già ci sono le prime polemiche in atto. Uno dei nodi che sta interessando tantissimi docenti presenti nella Graduatoria ad Esaurimento (GaE) riguarda l’esclusione della stessa nel caso si rinunci alla nomina in conseguenza di domanda effettuata per le fasi B e C. Questa è una situazione che secondo la FLCGIL si potrebbe presentare con estrema facilità visto che il sistema rischia di mettere in atto una “deportazione forzata” di migliaia di precari dalle proprie provincie.

ASSUNZIONI SCUOLA: ALLA LOMBARDIA IL PRIMATO DI POSTI DISPONIBILI - Sono complessivamente oltre 102 mila i docenti che dovranno essere assunti per effetto di quanto riportato nella legge Buona scuola voluta dal Governo Renzi, di cui 36 mila e 627 in questa prima fase. Entrando maggiormente nel merito, è possibile fare una radiografia regione per regione dalla quale emerge come il maggior numero di assunzioni avverrà in Lombarda. Infatti, nella regione lombarda dovranno essere inseriti complessivi 18 mila e 96 insegnanti. La seconda regione in questa speciale classifica è il Lazio con 11 mila e 347 e quindi la Campania con 8 mila e 899 posti disponibili. La regione con il minor numero è il Molise con sole 816 assunzioni.

ASSUNZIONI SCUOLA 2015, LA SCELTA DELLE PROVINCE - Come avviene la scelta delle province nella domanda da presentare per partecipare alla procedura nazionale di assunzioni prevista dalla legge "Buona Scuola"? Come fa sapere il Ministero dell’Istruzione, nel corso della compilazione della domanda online si dovranno selezionare, una per una, le province in ordine di preferenza, ordine che sarà seguito dalla procedura nell'assegnazione del primo posto disponibile da proporre al candidato per la nomina. Bisognerà quindi indicare l'ordine di gradimento delle 100 province proposte dalla funzione disponibile: "La scelta - si legge - può essere effettuata in base alla regione di appartenenza o in ordine sparso. Poiché in base alle disposizioni del comma 100 della Legge 107 del 13 luglio 2015, le province devono essere tutte obbligatoriamente espresse, la domanda non potrà essere confermata ed inviata finché le province non saranno tutte espresse". L'aspirante docente può salvare la domanda ed inviarla anche in un secondo momento.

ASSUNZIONI SCUOLA: IL COMMENTO DI STEFANIA GIANNINI - "Abbiamo voluto creare uno spazio di servizio per fornire aggiornamenti e informazioni agli insegnanti che rientrano nel nostro piano di assunzioni. Qui i docenti potranno trovare documenti, contatti, assistenza, faq”. A dirlo è il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, presentando sul sito del Miur la sezione dedicata al Piano straordinario di assunzioni 2015/2016 con tutte le informazioni utili ai docenti interessati. “E da qui – ricorda Giannini - potranno accedere direttamente anche alla domanda per la procedura nazionale. Al Miur stiamo lavorando affinché tutte le assunzioni avvengano nei tempi prestabiliti a garanzia di un sereno avvio del nuovo anno scolastico". Il Ministero ha anche annunciato che nell'anno scolastico 2015/2016 assumerà a tempo indeterminato 102.734 docenti, 60mila in più di quelli che sarebbero stati assunti senza la riforma della Buona Scuola.

ASSUNZIONI SCUOLA: LE DOMANDE PIU' FREQUENTI - Per chiarire tutte le procedure di assunzione e per rispondere alle domande più frequenti dei docenti coinvolti, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato alcune FAQ (Frequently Asked Questions) sul proprio sito internet. Nella prima, ad esempio, viene ribadito che possono presentare la domanda i docenti iscritti a pieno titolo alla data di entrata in vigore della Legge n. 107 del 13 luglio 2015 (riforma della Buona Scuola) nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie del concorso a cattedra del 2012 che intendono partecipare al piano straordinario di assunzioni. La presentazione delle domande, esclusivamente attraverso il sistema Polis, è possibile dalle ore 9.00 del 28 luglio 2015 alle ore 14.00 del 14 agosto 2015. Clicca qui per vedere le domande più frequenti

ASSUNZIONI SCUOLA: IL NUMERO DI ASSISTENZA AGLI INSEGNANTI - Prende il via oggi la presentazione delle domande per partecipare alla procedura nazionale di assunzioni prevista dalla legge "Buona Scuola" per la copertura di 55.258 nuovi posti del potenziamento, di cui 6.446 destinati al rafforzamento del sostegno. Il Ministero dell’Istruzione fa sapere che nell'anno scolastico 2015/2016 “assumerà a tempo indeterminato 102.734 docenti, 60mila in più di quelli che sarebbero stati assunti senza la legge n. 107/2015". Da questa mattina è inoltre attivo il numero 06/58494100 messo a disposizione dal Miur per fornire assistenza agli insegnanti che devono presentare domanda. Uno staff dedicato risponderà ai docenti dalle ore 09.00 alle ore13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì.

ASSUNZIONI SCUOLA: OGGI E' IL CLICK DAY SUL SITO DEL MIUR - I precari della scuola sono pronti per quello che è stato definito un “click day”, anche se tale non è. Dalle 9 di oggi e fino alle 14 del 14 agosto si potrà infatti presentare domanda di assunzione, in base al bando che il ministero dell’Istruzione ha pubblicato la scorsa settimana. In palio ci sono oltre 55mila posti sui 102mila previsti dal Governo con la Buona scuola. La domanda potrà essere presentata solamente via internet, attraverso l’homepage del sito del Miur (www.istruzione.it), accedendo al sistema Polis “Presentazione delle istanze online”, in un’area riservata di cui gli interessanti dovrebbero già possedere le credenziali di accesso, dato che si tratta di docenti già in graduatoria. 

Va detto, però, che non tutti potranno presentare la domanda. Il bando chiarisce infatti che potranno farlo solamente i vincitori e gli idonei dell’ultimo concorso a cattedra bandito in Italia (nel 2012) e gli iscritti alle Graduatorie a esaurimento (Gae). Non potranno quindi partecipare i vincitori dei concorsi banditi prima del 2012, il personale già assunto a tempo indeterminato alle dipendenze dello Stato, gli iscritti alle Gae che non abbiano sciolto la riserva per il conseguimento del titolo abilitante entro il 30 giugno 2015. 

Oltre ai dati personali, coloro che sono intenzionati a presentare domanda dovranno confermare i titoli registrati nel database, ed eventualmente modificarli. Dopodiché potranno scegliere tra posti comuni o di sostegno, indicando poi l’ordine di preferenza tra tutte le province italiane, sulla base del quale arriverà poi l’offerta dall’Ufficio scolastico regionale. Ci saranno dieci giorni di tempo per accettarla, sempre tramite procedura online. In caso contrario non si avrà una seconda chance. 

La presa di servizio sarà immediata per le nomine effettuate entro il 15 settembre. In caso il docente abbia intanto avuto una supplenza, la presa di servizio scatterà il 1° luglio 2016 (il 1° settembre 2016 nel caso di supplenza annuale).



© Riproduzione Riservata.