BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Non solo licei: la Fondazione Agnelli porta Eduscopio nel mondo del lavoro

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

In un raggio di 30 chilometri da Milano, le scuole di indirizzo tecnico-settore tecnologico (quelli che fino a prima dell'ultima riforma erano i periti ecc.) che hanno le migliori performance di inserimento lavorativo sono il da Vinci di Carate Brianza con circa il 64%, seguono l'Hensemberger di Monza e il Marconi di Gorgonzola con il 58% circa e con il 57% il Riva di Saronno e il Bernocchi di Legnano. La prima scuola di Milano si trova al 53% ed è il Conti. Si vede quindi come siano le scuole della provincia che hanno migliori performance nell'inserimento lavorativo dei propri diplomati. 

 

Perché può essere uno strumento innovativo per le famiglie italiane?

Eduscopio Lavoro è un chiaro esempio di come grazie all'utilizzo consapevole e mirato delle informazioni presenti nelle banche dati amministrative si possa fare innovazione nell'ambito dei servizi. Innovazione utile alla conoscenza e a supporto dei processi decisionali. Le informazioni a disposizione — semplici, aggiornate, gratuite, confrontabili e facilmente fruibili — non si sostituiscono in alcun modo al libero processo di scelta delle famiglie e degli studenti, ma ne arricchiscono il patrimonio informativo, rendendo sempre più consapevole la scelta sulla base di informazioni dettagliate.

 

Quali prospettive per il futuro?

In questo momento storico grandi moli di dati sono e saranno sempre più disponibili. Il futuro non può quindi che essere orientato ad una crescente valorizzazione di iniziative come Eduscopio ed Eduscopio Lavoro in cui dati come quelli in questione vengono elaborati e messe a disposizione in una forma semplice e fruibile a tutti i protagonisti del sistema. 

 

Prossime sfide?

Per Eduscopio lavoro prevediamo, con la partecipazione delle regioni, di ampliare la copertura del territorio e di ampliare le analisi introducendo anche i percorsi di formazione professionale regionali.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.