BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITÀ 2016 / Verso le materie d’esame: Simulazione seconda prova di fisica, sospesa ad Agrigento (Ultime notizie, oggi 25 gennaio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

MATURITÀ 2016, VERSO LE MATERIE D’ESAME: PROVA DI FISICA, AD AGRIGENTO SOSPESA LA SIMULAZIONE (ULTIME NOTIZIE, OGGI 25 GENNAIO 2016) - In vista della maturità 2016, gli studenti dei licei scientifici sono stati impegnati oggi nella simulazione della seconda prova di fisica. Una simulazione che ha creato qualche difficoltà ai maturandi e che non ha avuto esito positivo in tutti gli istituti, secondo quanto riportato sul sito Studenti.it che ha seguito in diretta la prova con gli aggiornamenti dalle scuole. In un liceo in provincia di Agrigento infatti la prova sarebbe stata sospesa perché i ragazzi hanno consegnato in bianco. Il motivo lo scrivono sul gruppo Facebook della maturità 2016 alcuni alunni: "Ragazzi, noi del liceo scientifico di Palma Di Montechiaro (AG), abbiamo pensato di consegnare foglio bianco, perché non ha senso copiare dimostrando al ministero che siamo in grado di affrontare questa prova!", "Nel nostro istituto tutto è stato sospeso perché nessuno degli insegnanti ha spiegato questi argomenti". Sul portale degli 
studenti sono anche pubblicate le foto di chi ha deciso di affrontare la prova con ironia, disegnando vignette sulle tracce. (clicca qui per vedere le vignette degli studenti)

MATURITÀ 2016, VERSO LE MATERIE D’ESAME, DIRETTA DEGLI STUDENTI SULLA SIMULAZIONE DELLA SECONDA PROVA DI FISICA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 25 GENNAIO 2016) - Sono impegnati nella simulazione della seconda prova di fisica, in vista della maturità 2016, gli studenti dei licei scientifici. E sul sito Studenti.it la prova viene seguita in diretta con gli aggiornamenti dalle scuole. In molti pensano che quest'anno uscirà proprio fisica come materia della seconda prova - l'annuncio è atteso dal Ministero dell'Istruzione entro la fine del mese - e quindi i ragazzi stanno vivendo la simulazione come una prova generale di quello che li attenderà a giugno. Secondo quanto riferito dal Miur, la traccia presenterà due problemi "attinenti a situazioni reali o simulate" e sei quesiti "di carattere generale": ogni maturando dovrà risolvere un problema e tre quesiti a scelta in sei ore di tempo. La prova dei maturandi, secondo la cronaca online, è già iniziata e sta proseguendo senza intoppi: "Simulazione seconda prova fisica: ore 9.30 - Molti studenti hanno iniziato la prova e sui social crescono le richieste di aiuto e le foto dei maturandi alle prese con la traccia proposta dal Miur"; "La simulazione sta proseguendo e i maturandi dello scientifico hanno iniziato a pubblicare su Facebook le foto dei problemi e dei quesiti preparati per loro dal Ministero". (clicca qui per vedere gli aggiornamenti) 

MATURITÀ 2016, VERSO LE MATERIE D’ESAME, L’ALTERNANZA DELLA SECONDA PROVA È UNA REGOLA FISSA? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 25 GENNAIO 2016) - Mentre si avvicina la fine di gennaio, si attendono le materie d’esame per la maturità 2016, che gli studenti iniziano ad attendere con una certa impazienza: entra la fine di questo mese dovrebbero infatti uscire via Miur le date precise della maturità, tutte le materie della seconda prova di vari indirizzi e le temutissime commissioni d’esame, con commissari esterni e presidenti che saranno distribuiti. Intanto, uno dei “capisaldi” nella mente degli studenti è il classico calcolo d’alternanza tra materie esterne negli ultimi anni. In molti si chiedono però se si tratta di una regola fissa: ecco qualche appunto per fissare bene la questione. La consuetudine dell’alternanza nella scelta della materia di seconda prova deriva dall’unica regola fissa stabilità nelle ordinanza ministeriali del 2007: «Quando la prima prova è affidata ad un commissario esterno, la materia d’oggetto della seconda prova viene affidata ad un commissario interno e viceversa». Tolto questo, non esiste una regola fissa per cui se in seconda prova c’era latino lo scorso anno, allora ci sarà greco in questo. Ma una speranza, c’è sempre, cari classicisti…

< br/>
© Riproduzione Riservata.