BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Smartphone e marijuana, a curare le dipendenze si inizia dalla culla

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

Va ristrutturata una società. Ecco quattro proposte:

Primo, far muovere le mani ai giovani in comune, se possibile, e smetterla con una scuola di soli libri e parole.

Secondo, far fare precoci esperienze di lavoro.

Terzo, attingere alla tv quando propone esempi di gente quadrata e forte, e non di fatuità e ciarle.

Quarto, che i piccoli non siano costretti a restare soli per ore o giorni, e gli adolescenti non siano costretti all'isolamento dai compagni (bullismo, indigestione di internet, difficoltà logistiche, paure e fobie). 

Superare la solitudine: è il punto comune dei quattro richiami ora fatti. Chi è solo è debole e tutto rende le persone sole (o al massimo in compagnia di uno spinello, di una slot machine o di uno smartphone). Chi è solo è schiavo. Chi è solo diventa etimologicamente "idiota" (idios in greco significa per l'appunto "solitario"). Superare la solitudine è l'antidoto alle dipendenze. Altro che. 

Invece i giovani sono soli, separati dalla fonte di vita: la famiglia. Prendiamo ad esempio — tra mille possibili — gli asili nido, che oggi sembrano essere la panacea ammannita alle mamme lavoratrici. Certo se non c'è alternativa a restare chiusi a casa da soli a tre anni, va bene anche questo; ma siamo sicuri che questa precoce separazione brusca mattiniera dei bimbi dalla mamma gli faccia bene e non inizi invece un senso di abbandono con conseguenze di paure e bisogni di rivalsa che si porteranno dietro per anni? Il problema lo solleva il Department for Health and Human Services degli Stati Uniti, in un documento ufficiale del 2012. Oltretutto, il contatto con la mamma va ad interessare il modo in cui i geni del bambino responsabili di produrre gli ormoni dello stress si svilupperanno e bambini più coccolati avranno più ormoni contro lo stress. 

Per curare le dipendenze, si deve per forza prevenire, iniziare "dalla culla" in poi. Invece in una pedagogia neospartana le madri oggi vengono strappate ai bambini (per renderle forti ed autonome, dicono), mentre a Sparta erano i bambini ad essere strappati alle madri (per renderli forti ed autonomi); ma cambiando l'ordine dei fattori il prodotto non cambia... Non sarà che alla base di tanta insicurezza che rende fragili di fronte alle sirene delle dipendenze a caro costo, c'è la rottura pediatricamente incomprensibile del primigenio e fondativo legame familiare (e tutti gli altri a seguire)?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.