BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Da Arquata ad Amatrice, c'è un "terremoto" di umanità che aiuta a ricostruire

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Diego Zanetti (diegozanetti.com)  Foto Diego Zanetti (diegozanetti.com)

La nuova scuola è stata dotata anche di moderni strumenti tecnologici per fare lezioni, come lavagne elettroniche e videoproiettori. Molti di questi sono stati donati da alcune delle scuole più note di Milano, come l'Istituto Sacro Cuore, il Gonzaga e il Leone XIII. E' lo stesso rettore del Sacro Cuore, don Franco Berti, che spiega la ragione di questa donazione dicendo: "desideriamo mostrare la nostra vicinanza a queste persone con gesti concreti, ma che non siano atti di generosità fini a se stessa, ma che siano i primi passi di un rapporto di dialogo e confronto comune". La dirigente Palanca infatti completa dicendo che "prima di Natale una quarantina di ragazzi andrà a Milano per compiere gesti di convivenza e di studio in comune, ma anche un presepio vivente per le vie di Milano".

Infine nel quadro che si è andato a formare davanti a questa splendida scuola ci sono proprio i protagonisti: i bambini. Appena hanno avuto il permesso sono corsi nelle varie classi per provare le famose lavagne elettroniche, mentre i bambini della materna si sono messi a giocare con i giochi forniti dalla onlus Hope che ha curato molti degli allestimenti interni.

"Questo sarebbe stato il mio ultimo anno di insegnamento — ha detto Alberto Azzara, maestro della stessa scuola che insegna disegno — e per il primo anno avrei insegnato al mio paese: Arquata. Dopo che è crollata la scuola mi sono sentito perso, ma grazie ai gesti di umanità che ho visto in questi, l'abbraccio che mi ha dato Papa Francesco quando è venuto a trovarci ho ritrovato la speranza e sono sicuro che questo sarà il più bell'anno di insegnamento della mia vita".

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.