BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BONUS DOCENTI 2017/ Spid e identità digitale, Carta del docente: errori nelle faq (Miur ultime notizie, oggi 1 dicembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio (LaPresse)  Immagini di repertorio (LaPresse)

BONUS DOCENTI 2017, BENEFIT MIUR E REQUISITI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 1 DICEMBRE 2016): CARTA DEL DOCENTE, ERRORI NELLE FAQ - Gli insegnanti stanno cercando di capire in queste ore come utilizzare il bonus docenti 2017, ovvero i 500 euro di aggiornamento professionale. La piattaforma Spid per la creazione dell'identità digitale e il sito Carta del docente per la generazione dei buoni spesa sono già attivi. Sono presenti anche delle sezioni di domande e risposte per fornire agli insegnanti tutte le indicazioni su come usare il bonus docenti 2017. Mentre però sul sito Spid la sezione Faq funziona, su quello della Carta del docente sono presenti alcuni errori: un paio di domande infatti non contengono risposta, come se non fosse stata regolarmente inserita. Le domande in questione sono: "Cosa posso acquistare attraverso i buoni di spesa della Carta del Docente?". La risposta è tronca: "Puoi acquistare esclusivamente i seguenti beni o servizi:....". E anche la domanda: "I Buoni di spesa sono spendibili per qualsiasi bene o servizio offerto dall‘esercente o ente di formazione (anche on line) che ha aderito all’iniziativa?" non ha risposat visto che nella sezione sottostante viene ripetuta la stessa domanda.

BONUS DOCENTI 2017, BENEFIT MIUR E REQUISITI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 1 DICEMBRE 2016): OLTRE 200 MUSEI GIA' INSERITI IN PIATTAFORMA - Sono ormai operative le piattaforme per il bonus docenti 2017 che dà la possibilità agli insegnanti di ruolo di spendere 500 euro per l'aggiornamento professionale. Sul sito Carta del Docente, previo ottenimento dell'identità digitale tramite Spid, potranno essere generati dai docenti i buoni spesa che daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti o gli enti di formazione registrati. Il Miur spiega che per gli insegnanti basterà semplicemente con l'esibizione su smartphone o tablet. Sarà possibile anche stampare i buoni spera anche se non sarà necessario. Inoltre i 500 euro del bonus docenti 2017 potranno essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell’anno scolastico. E sono gà inseriti in piattaforma, fra gli altri, "228 musei, 23 aree archeologiche, 8.406 scuole di ogni ordine e grado (per la parte che riguarda la formazione)".

BONUS DOCENTI 2017, BENEFIT MIUR E REQUISITI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 1 DICEMBRE 2016): SPID, LA CREAZIONE DELL'IDENTITA' DIGITALE E' GRATIS O A PAGAMENTO? - Per utilizzare il bonus docenti 2017 è bene aver chiari alcuni passaggi fondamentali che il Miur ha previsto per l'utilizzo del benefit di 500 euro per l'aggiornamento professionale degli insegnanti di ruolo. Il primo di questi passaggi è la creazione dell’identità digitale SPID. Il Sistema Pubblico di Identità Digitale è un meccanismo di autenticazione che permette a cittadini e imprese di accedere ai servizi online della Pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica. L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online. Nella sezione del sito dedicata alle faq (http://www.spid.gov.it/domande-frequenti) è specificato che gli insegnanti possono richiedere gratuitamente le credenziali SPID a uno dei soggetti abilitati (Infocert, Poste, Sielte e TIM) Infocert e Poste, oltre alla modalità di erogazione gratuita, offrono anche una modalità di registrazione che invece è a pagamento.

BONUS DOCENTI 2017, BENEFIT MIUR E REQUISITI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 1 DICEMBRE 2016): SPID, I QUATTRO IDENTITY PROVIDER - E' ormai attivo il bonus docenti 2017 con il quale gli insegnanti di ruolo potranno generare dei buoni spesa (si tratta di un benefit di 500 euro) sul sito www.cartadeldocente.istruzione.it. La piattaforma è accessibile dopo la creazione dell’identità digitale SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid). Sul sito è specificato che le credenziali rilasciate da InfoCert, Poste Italiane, Sielte o TIM, i quattro Identity Provider, sono uguali. Quindi gli insegnanti, per poter usufruire del bonus docenti 2017, potranno scegliere liberamente il soggetto che preferiscono o che permettono di completare la procedura di registrazione in maniera più semplice. Inoltre esiste anche un’altra modalità per la richiesta di credenziali, modalità che prevede l’utilizzo di carta d’identità elettronica o CNS (carta nazionale dei servizi) preventivamente abilitate per l’utilizzo dei servizi on line e di un lettore di smart card da collegare al computer.



© Riproduzione Riservata.