BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Concorso scuola 2016 / News, slitta il bando alla prossima settimana: ecco le bozze del Cspi, cambiano le commissioni? (Oggi 2 febbraio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Stefania Giannini (Infophoto)  Stefania Giannini (Infophoto)

CONCORSO SCUOLA 2016, NEWS: SLITTA IL BANDO ALLA PROSSIMA SETTIMANA. ECCO LE BOZZE DEL CSPI, CAMBIANO LE COMMISSIONI? (OGGI 2 FEBBRAIO 2016) - In attesa che vengano fornite indicazioni ufficiali e precise dal Miur sul concorso scuola 2016 che mette a disposizione, su decreto del Governo, circa 200mila posti per docenti di diversi livelli. Il bando è slittato probabilmente alla prossima settimana, come riporta il sito OrizzonteScuola, ma nel frattempo gli stessi colleghi specializzati del mondo scuola hanno pubblicato le prime bozze del Cspi - Consiglio Superiore Pubblica Istruzione - che comunque potrebbero subire alcune modifiche in relazioni al parere di alcuni esponenti del Pd di poter rivedere la bozza ai programmi e alle prove, in modo da renderle meno nozionistiche e più orientate a valutare le competenze professionali dei candidati. Intanto potrebbero anche cambiare le commissioni secondo le indicazioni delle bozze Cspi: i dirigenti preposti agli Usr predispongono gli elenchi degli aspiranti distinti tra presiedenti e commissari nonché a seconda che si tratti di personale in servizio ovvero collocato a riposo. Tali elenchi sono pubblicati sul sito del Miur: le commissioni sono infine nominati dagli stessi Dirigenti preposti agli Usr. Per tutte le novità, potete cliccare direttamente alla bozza in questione.

CONCORSO SCUOLA 2016, BANDO PER CIRCA 200 MILA POSTI: VERA SELEZIONE O SOLO NOZIONISMO? (ULTIME NOTIZIE, OGGI 1 FEBBRAIO) - Insegnanti preoccupati per il concorso scuola 2016, il cui bando sarebbe dovuto uscire i primi giorni di febbraio e che invece arriverà con ogni probabilità la seconda settimana di questo mese. Con questo concorso verranno assegnati complessivamente circa 200mila posti per docenti di diversi livelli. Tra i docenti  però già si sollevano dubbi su questa selezione: si profila infatti un basato soprattutto su conoscenze di tipo nozionistico e linguistico. Il requisito discriminante per poter partecipare al concorso è l'abilitazione ma i candidati saranno testati non solo sulla propria materia di insegnamento bensì anche su una delle lingue comunitarie ( francese, spagnolo, tedesco,ecc) con un livello di conoscenza di tipo B2. Forse però, si chiedono gli insegnanti, non serve sapere una lingua straniera per inegnare tecnica, matematica, lettere, ecc..., e quindi il concorso rischia di diventare una selezione solo nozionistica, magari di reminiscenze linguistiche universitarie, e non una vera prova di conoscenza delle materie di insegnamento. 

CONCORSO SCUOLA 2016, BANDO PER CIRCA 200 MILA POSTI. BEFFA PER I VINCITORI DEL 2012 (ULTIME NOTIZIE, OGGI 1 FEBBRAIO) - Slitta il concorso scuola 2016, probabilmente alla seconda settimana di febbraio. Il concorso, secondo le tempistiche comunicate dal ministero dell'Istruzione avrebbe dovuto tenersi i primi giorni di febbraio ma così non sarà. Con questa selezione, decisa nell’ottica del decreto Buona Scuola prevista dal governo, verranno assegnati complessivamente circa 200mila posti per docenti di diversi livelli. Ci sono però anche insegnanti preoccupati per questo bando: son 2mila i docenti dell’infanzia vincitori del concorso 2012, che ancora non sono stati stabilizzati. Secondo quanto riportato infatti sul Fatto Quotidiano "la riforma della scuola aveva 'congelato' le assunzioni per gli asili, in attesa del varo del nuovo progetto 0-6 anni. La legge delega è ancora in alto mare e la legge prevede la decadenza delle vecchie graduatorie nel momento della pubblicazione delle nuove. L’unica speranza per questi maestri è che il concorso non venga ultimato entro la fine dell’estate, come promesso dal ministero". I docenti interessati sono 25mila: per loro il governo ha posticipato il piano straordinario La Buona scuola alla realizzazione della delega sul ciclo unico 0-6 anni. Gli insegnanti della scuola dell'infanzia rischiano quindi di perdere il posto oppure, nella migliore delle ipotesi, vedranno slittare l'assunzione al 2017. 

CONCORSO SCUOLA 2016 NEWS, BANDO PER CIRCA 200 MILA POSTI. ECCO COSA STUDIARE (ULTIME NOTIZIE LIVE, OGGI 2 FEBBRAIO) – Nell’ottica del decreto Buona Scuola prevista dal Governo presieduto dal Premier Matteo Renzi, è stato annunciato il bando per un maxi concorso scuola in questo 2016 per mezzo del quale verranno assegnati complessivamente circa 200 mila posti per docenti di diversi livelli. In questi giorni si sta facendo un gran parlare della vicenda con i sindacati che hanno avanzato delle critiche per denunciare alcune questioni poco chiare. In attesa che tutti i nodi sul concorso scuola vengano sciolti, non c’è dubbio che per tutti i candidati che aspirano ad ottenere un contratto a tempo indeterminato nel mondo della scuola è arrivato il momento di mettersi sotto e studiare per farsi trovare pronti e preparati a questo importante appuntamento. Ma come fare e soprattutto su cosa prepararsi per il concorso scuola? Innanzitutto è bene ricordare come la prima prova sarà computer based con tanto di prova scritta con 8 quesiti di cui 2 in inglese. Insomma è bene rafforzare le proprie conoscenze in informatica e nella lingua inglese. Tra l’altro proprio sulle domande in lingua inglese sono nate tantissime polemiche con i sindacati che hanno definito la scelta quanto meno inusuale.



© Riproduzione Riservata.