BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

INDIRE/ News, piattaforma per la formazione docenti: al via il Festival della didattica digitale (ultime notizie oggi, 23 febbraio 2016)

Indire, news sulla piattaforma per la formazione dei docenti neoassunti attivata dal ministero dell'Istruzione. Il vademecum degli adempimenti online: ecco che cosa si può già fare

Stefania Giannini (Infophoto) Stefania Giannini (Infophoto)

Formazione online per i docenti neoassunti 2015/2016 non solo attraverso la nuova piattaforma Indire ma anche con il Festival della didattica digitale. L’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa è partner scientifico della manifestazione in programma a Lucca il 25, 26 e 27 febbraio prossimi. Il Festival sarà un viaggio nelle tecnologie più avanzate applicate alla didattica e all’apprendimento: verranno presentate le più avanzate innovazioni tecnologiche attraverso 50 eventi. La manifestazione è rivolta a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, i quali potranno iscriversi alle conferenze per confrontarsi e aggiornarsi su tematiche di grande interesse: dalla robotica al coding, dalla realtà virtuale e immersiva, allo storytelling, con particolare attenzione alle attualissime problematiche dell’inclusione.

Possono già accedere alla piattaforma online Indire per la formazione e l'autovalutazione i docenti neoassunti 2015/2016. Indire è stata presentata e attivata lo scorso 18 febbraio dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. Il sito di riferimento degli insegnanti OrizzonteScuola stila un vero e proprio vademecum sui vari adempimenti per i docenti, spiegando che la piattaforma è composta da due attività specifiche, il Portfolio e i Questionari. Nella sezione Portfolio Indire il docente neoassunto dovrà caricare il Bilancio delle competenze in ingresso e ilCurriculum formativo. La sezione Questionari ha invece lo scopo di raccogliere informazioni e impressioni sugli incontri formativi che si terranno a livello territoriale. Altre due sezioni di Indire invece non sono ancora disponibili: quella Peer to Peer sarà accessibile a partire da metà marzo e quella Attività online da metà maggio. (clicca qui per leggere i dettagli).

© Riproduzione Riservata.