BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MATURITÀ 2016/ Commissari interni, ecco i criteri di nomina (news, oggi, 25 febbraio 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio (Infophoto)  Immagini di repertorio (Infophoto)

MATURITÀ 2016, I CRITERI DI NOMINA DEI COMMISSARI INTERNI (OGGI, 25 FEBBRAIO 2016) - Gli istituti secondari si preparano alla maturità 2016 con la scelta dei commissari interni. Anche per questo anno scolastico la commissione degli esami di Stato sarà mista: i consigli di classe provvedono alla designazione dei commissari interni, il cui numero deve essere pari a quello degli esterni. Secondo quanto riportato da OrizzonteScuola "i commissari interni devono essere designati tra i titolari dell'insegnamento delle materie non affidate a commissari esterni (pertanto possono essere designati anche i docenti a tempo determinato, che nel caso avranno il prolungamento del contratto per la durata degli esami)".Possono essere designati commissari interni anche i docenti di sostegno, in possesso della specifica abilitazione, i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza, nonché gli insegnanti di arte applicata ed i docenti con rapporto di lavoro a tempo parziale". 

MATURITÀ 2016, VIA LIBERA DEL MIUR ALLA SCELTA DEI COMMISSARI INTERNI (OGGI, 25 FEBBRAIO 2016) - Dopo l'uscita, un mese fa, delle materie della seconda prova della maturità 2016, procede la formazione delle commissioni. Il ministero dell'Istruzione ha infatti pubblicato la circolare per la scelta dei commissari interni. Secondo quanto riportato da Studenti.it il Miur comunica che "gli istituti hanno tempo fino al 16 marzo per decidere e per comunicare quali tra i vostri prof avranno il ruolo del commissario interno". Nel documento sono ricordate anche le regole che i consigli di classe devono seguire nella scelta dei membri interni della commissione: devono essere tanti quanti quelli esterni; quando la seconda prova della maturità è affidata a un commissario esterno, la materia della prima prova deve essere affidata a uno interno, e vice versa; le materie dei commissari interni devono essere scelte in modo da assicurare una presenza equilibrata delle materie studiate in quinta superiore; nella scelta dei commissari interni si deve tenere conto dell’esigenza di accertare la conoscenza delle lingue straniere. Dopo questa fase si passerà alla creazione vera e propria delle commissioni ma si dovrà attendere fine maggio-inizio giugno per conoscere i nomi dei commissari esterni e interni della maturità 2016. 



© Riproduzione Riservata.