BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOBILITA' SCUOLA 2016/ News, le fasi che garantiscono la titolarità su scuola (ultime notizie oggi, 8 febbraio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio (Infophoto)  Immagini di repertorio (Infophoto)

MOBILITA' SCUOLA 2016, NEWS: LE FASI CHE GARANTISCONO LA TITOLARITA' SU SCUOLA (ULTIME NOTIZIE OGGI, 8 FEBBRAIO) - Sulla mobilità scuola 2016 è in corso ancora la trattativa per la stesura del nuovo Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Scuola. Già però si possono conoscere quali sono le fasi che garantiscono la titolarità su scuola. E' il sito di riferimento OrizzonteScuola a pubblicare uno schema riassuntivo per tutti quei docenti che hanno ancora dubbi a riguardo: quali fasi garantiranno la titolarità su scuola? Cosa accade se presento o non presento domanda? Si legge infatti che le operazioni di mobilità territoriale e professionale si collocheranno in quattro distinte fasi. Ogni fase può prevedere poi delle sottofasi. Ecco in quali fasi e sottofasi si acquisirà la titolarità su scuola e in quale invece su ambito: clicca qui per leggere i dettagli. Gli insegnanti sono preoccupati di essere discriminati e che il nuovo Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Scuola penalizzi alcune categorie a vantaggio di altre. 

MOBILITA' SCUOLA 2016, NEWS: TUTTI I TITOLI PER AVERE PUNTEGGI (ULTIME NOTIZIE OGGI, 8 FEBBRAIO) - Va avanti, sulla mobilità scuola 2016, la trattativa per la stesura del nuovo Contratto Collettivo Nazionale Integrativo Scuola. Una trattativa che ha ancora punti da definire. Secondo quanto riportato da OrizzonteScuola, le novità delle ultime ore riguardano la tabella di valutazione del servizio e dei titoli per la mobilità e le graduatorie interne di istituto 2016: riconoscimento CLIL, riconoscimento del servizio anche per il ricercatore a tempo determinato. Rimane invece invariato il punteggio per gli anni di pre ruolo e ruolo (clicca qui per leggere i dettagli). Quello che preoccupa di più gli insegnanti è che questo accordo, realizzato dal Ministero dell'Istruzione e da sindacati rappresentativi, adotti due pesi e due misure, discriminando una categoria di docenti rispetto all’altra. E l'Anief, l'Associazione sindacale professionale, ha già dichiarato che ricorrerà in tribunale per annullarlo se le anticipazioni emerse durante la trattativa dovessero essere confermate. 



© Riproduzione Riservata.