BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Latino, morto o vivo? C'è un esame in grado di dirlo (ma non è la "versione")…

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Ormai è giunto al terzo anno e questa iniziativa, che si basa sul volontariato appassionato di tanti docenti, sta riscuotendo successi e apprezzamenti da più parti, in primis dagli studenti che possono partecipare a loro piacimento.

In cosa consiste precisamente la prova? La certificazione fa riferimento ad una serie di parametri indicativi della competenza linguistica della lingua latina, valutata sulla base delle attuali teorie, facenti capo in particolare agli studi di linguistica testuale, e può essere ottenuta in riferimento a quattro distinti livelli di competenza ricettiva della lingua:

A (distinto in A1 e A2) — Vestibulum: prova senza dizionario, della durata di un'ora e trenta minuti. Il livello A2 si raggiunge alla fine del primo biennio del liceo classico e del triennio del liceo scientifico o delle scienze umane; in termini indicativi si ritiene che si possa accedere al livello A2 dopo circa 200 ore di studio del latino.

B1 — Janua: prova senza dizionario, della durata di un'ora e trenta minuti. Il livello si raggiunge alla fine del secondo biennio del liceo classico e di liceo scientifico e al quinto anno di scienze umane; in termini indicativi si ritiene che si possa accedere al livello B1 dopo circa 300 ore di studio del latino.

B2 – Palatium: prova con l'ausilio del dizionario, della durata di due ore. Il livello si raggiunge alla fine del quinto anno del liceo classico e del liceo scientifico; in termini indicativi si ritiene che si possa accedere al livello B2 dopo circa 400 ore di studio del latino.

La prova di livello base mira a sondare le abilità di comprensione di un testo latino, la conoscenza metalinguistica, l'uso del lessico, sempre in contesto con il contenuto di quanto narrato nel passo proposto. I quesiti possono essere in forma strutturata come risposta multipla, vero/falso, filling-the-gaps (esercizi di riempimento), cloze. Non è consentito l'uso del dizionario bilingue (latino-italiano o italiano-latino), né del vocabolario della lingua italiana.

Le prove di livello avanzato mirano a testare la capacità di comprensione di un passo latino di autore classico, tardoantico, medioevale o dell'epoca moderna, opportunamente scelto su criteri stilistici, contenutistici e grammaticali dalla Commissione per venire incontro alla preparazione scolastica degli studenti dei licei italiani. Ci sono tipologie di esercizi e di attività linguistiche simili a quelle della prova di livello base (A1/A2).

Andrà  in soffitta la vecchia e veneranda versione su cui molti liceali hanno sudato sette camicie? Assolutamente no… o almeno speriamo. Anzi speriamo che io me la cavo…. in latino. Come direbbe uno studente a questo punto dell'anno scolastico.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.