BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Prove Invalsi 2016 / Test matematica, le risposte corrette e le soluzioni: in diretta info risultati (Scuola Primaria, oggi giovedì 5 maggio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Oggi al via i Test Invalsi 2016  Oggi al via i Test Invalsi 2016

CLICCA QUI PER LE ULTIME NOTIZIE SULLE PROVE INVALSI 2016, AGGIORNATE AL 6 MAGGIO

 

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). LE RISPOSTE CORRETTE DI MATEMATICA - Sono uscite le risposte corrette delle Prove invalsi anche per i test di matematica che sono stati svolti dalle classi II e V elementari nella giornata di oggi, dopo che ieri vi erano state quelle di italiano. Al netto di tutte le polemiche e i tentativi di alcuni sindacati di boicottare le Prove Invalsi - con lo sciopero mansione, ovvero con professori in aula che si rifiutano di somministrare i test - le prove si sono svolte regolarmente in quasi tutti gli istituti scolastici della Scuole Primarie d’Italia. Gli allievi oggi avevano un massimo di 75 minuti per rispondere ai vari quesiti proposti per verificare le competenze raggiunte e gli obiettivi fissati dal Miur: il portale di Forexinfo.it ha pubblicato i documenti ufficiali degli Invalsi con le relative soluzioni e risposte corrette. Ricordiamo che i risultati si avranno solo a settembre e saranno in forma anonima per tutte le scuola: clicca qui per le risposte ai quesiti matematica Invalsi di II elementare - clicca qui per le risposte ai quesiti di V elementare.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). CAGLIARI, GLI STUDENTI ANNUNCIANO BOICOTTAGGIO DEI TEST - Non si placano le proteste contro le prove Invalsi che si sono svolte ieri e oggi nelle scuole primarie. Il 12 maggio sarà la volta dei test per le Superiori. E anche in Sardegna, come riporta Sassarinotizie.com, è annunciata la mobilitazione degli studenti contro le prove Invalsi. Domani 6 maggio, è in programma un’assemblea straordinaria degli studenti promossa dall'Uds nel Liceo Siotto a Cagliari. “Noi crediamo che questi test siano dannosi e che creino discriminazioni. La valutazione è parte integrante del percorso formativo, non è il fine”, afferma l’Unione degli Studenti, come si legge sulla testata online, “Vogliamo una valutazione narrativa, ossia una descrizione che motivi il voto, per aiutarci a comprendere cosa migliorare nelle singole materie, ed una valutazione di sistema campionaria, indipendente e partecipata”.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). COBAS CONTRO GOVERNO E PRESIDI - Chiusa la prima parte delle Prove Invalsi 2016, con la Scuola Primaria che tra ieri e oggi ha somministrato tutti i test di valutazione, ci si concentra ora verso la prova del prossimo 12 maggio per le superiori con numerose polemiche e caos attorno alle decisioni del Miur sugli Invalsi che proseguono senza sosta. Tuonano i Cobas che a livello nazionale stanno organizzando una giornata di sciopero e boicottaggio delle prove Invalsi proprio per il 12 maggio, dopo aver organizzato ieri e oggi scioperi locali in Sardegna (come spieghiamo nel dettaglio qui sotto). «Si è svolto uno scontro durissimo tra i nuovi poteri sul modello renziano “un uomo solo al comando”, purtroppo qua e là supportati da docenti già proni ai potentati che si consolidano nelle scuole, oltre a docenti e genitori, minacciati, sostituiti illegalmente (gli insegnanti) o intimoriti con pressioni affinché non tenessero a casa i figli». Durissime parole contro il Miur e il Governo con qualche eccesso, ci pare, nei toni e anche nei contenuti specie nella parte su insegnanti e genitori. Ma l’attacco va anche contro i presidi, «quei presidi-padroni suggestionati e supportati dal “renzismo”, ne hanno fatte di tutti i colori per costringere docenti e famiglie a svolgere i grotteschi e distruttivi indovinelli che insultano la didattica». Si attende la possibile risposta del Governo.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). LA PROTESTA DEGLI STUDENTI - Si è conclusa questa due giorni di Prove Invalsi 2016 con i test di matematica che hanno chiuso il giro di quesiti per gli studenti della Scuola Primaria, secondo e quinto anno. Parallelamente però prosegue lo sciopero e le agitazioni contro le prove Invalsi in tutta Italia, con la preparazione del 12 maggio dove il boicottaggio sarà generale contro i test Miur alle Scuole Superiori. Hanno agito nella notte alcuni ragazzi di Trieste dell’Unione degli Studenti che hanno deciso di imbavagliare alcune statue significative della città per mostrare tutta la distanza dalle decisioni del Ministero e del Governo sul tema scuola. Ecco uno stralcio del loro comunicato, pubblicato su “Trieste Prima”: «abbiamo deciso di imbavagliare alcune statue presenti nella nostra città per denunciare la direzione verso la quale queste prove stanno orientando il sistema formativo italiano, ovvero un modello unicamente frontale e nozionistico che non lascia spazio alla mente e alla creatività de* studenti i quali, quindi, non possono quindi esprimere e migliorare le proprie capacità critiche, fondamentali per la formazione di un soggetto attivo nella società». L’attacco arriva direttamente contro le prove di valutazione Invalsi, con l’accusa di essere anche un peso economico inutile: «Dal costo di 14 milioni di euro l'anno, questo test trasforma gli studenti in numeri da inserire in una statistica, fa perdere ore di lezione per la preparazione alla prova stessa e orienta la didattica verso il mero nozionismo».

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). MATEMATICA: DOMANDE E RISPOSTE - Si sono concluse oggi le prove Invalsi della seconda giornata di test. Oggi è stata la volta della prova di matematica per le classi II e V della Scuola Primaria e il questionario studente per le classi V della Scuola Primaria. Gli alunni hanno avuto 75 minuti di tempo per rispondere alle domande. Per conoscere i quesiti e le risposte ci vorrà ancora qualche ora, come ricorda la testata Forexinfo.it. I risultati delle prove Invalsi saranno elaborati dal Miur a conclusione dello svolgimento di tutti i test. Tutti i docenti dovranno prima aver corretto le prove tramite le griglie di valutazione fornite dal ministero dell'Istruzione e dovranno trasmettere tutti i dati al Miur entro settembre 2016, poi saranno elaborati e pubblicati sul sito ufficiale.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). LE TECNICHE ANTI-COPIATURA - Sono in corso le prove Invalsi 2016, con i test di matematica per i ragazzi di II e V elementare e con le prime soluzioni che dovranno arrivare entro domani dal sito ufficiale di Invalsi: qui sotto trovate il link per le soluzioni, domande e risposte generali, mentre si attendono ovviamente quelle di matematica. Il 12 maggio toccherà al Liceo con le prove di italiano e matematica nelle seconde classi mentre il 17 giugno sarà la volta dei ragazzi di terza media, ma all’interno dell’esame ufficiale del Miur. Le domande sono uguali in tutta Italia per tutti i ragazzi, a seconda del loro livello di studi: ma per evitare la possibilità di copiare, vengono somministrate in maniera differente per scoraggiare qualsiasi tentavo di copiatura o di boicottaggio da parte di alcuni insegnati contro le prove Invalsi. Altre tecniche sono utilizzate dal centro studi del Miur per evitare eventuali altre modalità di copiatura. Intanto potete cliccare qui per le soluzioni dei test di italiano di II elementare, e qui invece per quelle che hanno dovuto sostenere i ragazzi di V scuola Primaria.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). ITALIANO: DOMANDE E RISPOSTE - Continuano oggi le prove Invalsi con il test di matematica per le classi II e V della Scuola Primaria e il questionario studente per le classi V della Scuola Primaria. Intanto ieri si sono svolte le prove di italiano e la testata Forexinfo.it pubblica le domande e le risposte dei test a cui sono stati sottoposti gli studenti delle classi seconde e quinte della Scuola Primaria. Si è trattato di un test di comprensione del testo con alcune domande a risposta aperta per il quale gli alunni hanno avuto un massimo di 45 minuti per rispondere (clicca qui per leggere le domande e le risposte). Le prove Invalsi ieri si sono svolte con regolarità nonostante gli scioperi dei sindacati che contestano i contenuti dei test somministrati gli studenti. Le agitazioni sono state messe in atto ieri e sono state annunciate anche per oggi.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). COBAS, “LO SCIOPERO UN SUCCESSO” - Mentre l’adesione alle Prove Invalsi è confermata comunque in cifre molto prossime alla totalità - come spieghiamo qui sotto nel dettaglio - non si palco le polemiche riguardo ai contenuti dei test Invalsi che vengono contestati non solo da associazioni di insegnanti e genitori, ma soppiatto dai sindacati. I più attivi sul fronte scioperi contro le Prove Invalsi sono i Cobas che già ieri per le prove di italiano della Scuola Primaria (ricordiamo, seconda e quinta elementare sotto test) aveva sollevate lo sciopero di alcuni insegnanti, replicato oggi per la prova di matematica e il 12 maggio per le prove alle Superiori. In Sardegna sopratutto i Cobas sono attivissimi e hanno organizzato una serie di agitazioni che proseguono anche oggi: «il mondo della scuola sta dando una grande risposta e urla di non condividere questa pratica insulsa dei quiz, slegata dalle attività didattiche quotidiane, e si ribella alla cosiddetta “Buona Scuola” che in questo primo anno di applicazione ha peggiorato gravemente la situazione delle scuole pubbliche». Sull’Isola molte scuole sono rimaste a banchi vuoti per l’adesione di molto personale scolastico e anche insegnanti.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). PROVE SVOLTE DAL 98% DEGLI ALUNNI - Si sono svolte regolarmente ieri le prove Invalsi. A pubblicare i numeri della partecipazione è Tecnica della Scuola che sottolinea come gli scioperi dei sindacati non abbiano inciso sul regolare svolgimento dei test. Tra classi campione e non "il tasso di partecipazione è stato del 97,46% in seconda primaria e del 96,32% in quinta. Ieri gli alunni si sono cimentati con le prove di italiano: gli stessi studenti saranno alle prese con la prova di Matematica (II e V primaria) e il questionario studente (V primaria). La prossima settimana, il 12 maggio, toccherà alle Superiori cone le prove di Italiano e di Matematica nelle seconde classi. Le prove Invalsi si concluderanno il 17 giugno con i test inseriti nell’esame di terza media.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, GIOVEDÌ 5 MAGGIO). I PROF POSSONO METTERE IL VOTO? - Proseguono anche oggi le Prove Invalsi 2016 per gli studenti di seconda e quinta elementare con i test di matematica dopo che la giornata di ieri è stata dedicata ai quiz di italiano e alla prova di lettura. I test Invalsi hanno come sempre riacceso la discussione tra associazioni di genitori, insegnanti e sindacati che si riversano contro il Miur e contro le prove somministrate alle varie classi di Scuola Primaria, Secondaria e da quest’anno anche Superiori, ma solo al secondo anno. Nelle prove di oggi, le più temute dai ragazzi delle elementari, viene messa alla prova la competenza sulla matematica da programma per la scuola Primaria di Primo Grado. Restano aperte come sempre numerose domande, riguardo alla correzione e soprattutto alle operazioni seguenti alla prova Invalsi. Ad esempio, i professori possono mettere i voti oppure ci si atterrà ai risultati in forma anonima prevista dal Miur? Stando al regolamento Invalsi non è vietato per i professori dare i voti, chiaramente utilizzabili solo per fini interni alla classe, ma non è neanche consigliato, anzi: alle superiori e alle elementari il voto è consigliabile non darlo perché si tratta di una mera indicazione di percorso e competenze raggiunte. Spesso però i professori nel corso di questi anni di test Invalsi hanno dato la votazione per evitare che i ragazzi gli svolgano con superficialità come spesso capita nelle Superiori. Cambia tutto invece per quanto riguarda la terza media: qui gli insegnanti sono per forza tenuti a valutare, visto che i test sono compresi all’interno dell’esame finale al terzo anno. Quel voto farà media con le altre prove d’esame, elemento tra l’altro tra i più contestati dal mondo della scuola.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). ANCHE GILDA IN SCIOPERO IL 12 MAGGIO - Proseguono le mosse dei sindacati contro le Prove Invalsi 2016 che sono ricominciate oggi con i test di italiano e lettura somministrati ai ragazzi dei seconda e quinta elementare: dopo le proteste e agitazioni di Sgb e Cgil, anche la federazione Gilda-Unams ha deciso di partecipare allo sciopero il 12 maggio contro il blocco del contratto per i docenti e soprattutto contro le decisioni della Buona scuola. A differenza di Unicobas e Cgil, nel comunicato Gilda non si riferisce esplicitamente al boicottaggio delle Prove Invalse ma certamente la scelta di partecipare ad una giornata di sciopero propri il 12 maggio, giorno di test Invalsi per le Superiori al secondo anno, è da derubricare in un contesto di esplicito attacco al Miur. «Al Governo chiediamo la modifica della legge 107/2015, con l'abrogazione dell'assunzione diretta, degli ambiti territoriali e dei poteri premiali assegnati al dirigente scolastico, e la restituzione dello scatto di anzianità relativo al 2013 che i docenti devono ancora percepire. In occasione dello sciopero - conclude Rino Di Meglio, coordinatore nazionale - i dirigenti provinciali della Fgu saranno presenti nelle piazze d'Italia per raccogliere le firme per il referendum».

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). CI SARÀ ANCHE UNA PROVA DI INGLESE? - Sono terminate le prove Invalsi 2016 per i test di italiano e lettura per circa un milione di studenti italiani della Scuola Primaria e si cercano già informazioni e novità per le prossime prove in calendario del sistema nazionale di valutazione Invalsi: in tanti si chiedono, ma ci saranno anche prove di inglese in questi Invalsi 2016? La risposta è no, al momento quanto meno: infatti non sono previste prove di lingua straniera ma non è escluso che arrivino in un futuro anche molto prossimo. Intervistato dal portale Skuola.net, risponde a questa domanda il presidente e responsabile nazionale di Invalsi, Roberto Ricci: «Si sta lavorando intensamente in questa direzione ma non sono ancora stati stabiliti i livelli scolastici interessati. Devo dire che da parte del Ministero c’è molto interesse in questo senso ed è un tema sicuramente in discussione. Bisogna comunque tenere conto che queste sono decisioni che quando vengono maturate definitivamente ci voglio anni prima che producano i loro effetti».

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). LA FLC CGIL CRITICA IL "TESTIFICIO" INVALSI - L'avvio delle Prove Invalsi 2016 è stato costellato da una miriade di critiche sin dalla sua vigilia, come avvenuto per la Flc Cgil che, tramite il suo segretario, Domenico Pantaleo, ha diramato un comunicato avanzando allo stesso tempo tre richieste. Come riporta Tuttoscuola.com, il sindacalista avrebbe sottolineato come già lo scorso anno, in occasione delle Prove Invalsi a maggio si era registrata una partecipazione molto bassa, addirittura superiore rispetto agli anni precedenti, "tanto che in alcune regioni, soprattutto per la secondaria di II grado, i dati appaiono, di fatto, poco attendibili". Domenico Pantaleo, nel parlare del sistema nazionale di valutazione lo ha descritto come una "deriva classificatoria attraverso l’utilizzo discrezionale dei risultati". Le richieste avanzate dal sindacalista sarebbero sostanzialmente tre: superare il "carattere censurario" delle Prove Invalsi, eliminare la prova nazionale all'interno degli esami di Stato alla fine del primo ciclo ed infine bloccare il percorso intrapreso dall'Invalsi e che rischia di diventare, a detta del segretario della Flc Cgil, un mero “testificio”. Al fine di evitare questo ultimo punto, sarebbe opportuno "orientarne la mission verso la ricerca e la messa in campo di processi e pratiche valutative in collaborazione con le istituzioni del sistema educativo nazionale".

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). È SUBITO IN ATTO LO SCIOPERO DI MANSIONE - Con la partenza delle Prove Invalsi 2016 è subito partito lo sciopero di vari sindacati, sempre sul piede di guerra quando si tratta dei test Invalsi, fin dalle prime esercitazioni del 2008. Oggi italiano per le elementari, domani matematica ma in alcune scuole i docenti non hanno somministrato le prove per aver aderito allo sciopero di mansione organizzato dal sindacato Sgb. La sciopero in questione consiste in sostanza nello svolgere regolare servizio di didattica ma con il rifiuto di somministrare e/o correggere i quiz Invalsi giudicati inutili da alcune sigle sindacali e da alcune associazioni di genitori e insegnanti. Ecco uno stralcio del comunicato Sgb: «Ci giungono segnalazioni molto positive da tutte le regioni d’Italia, nonostante il tentativo di boicottaggio messo in atto da molti dirigenti o di altri sindacati che li invitavano ad attuare pratiche illegittime che provvederemo a segnalare agli uffici competerei. In molte scuole sono  saltati i quiz in tutte le classi, in altre solo in alcune, in altre sono stati i genitori stessi a non portare i figli a scuola». Per Sgb resta comunque un grande successo per uno sciopero che durerà lungo tutte le prossime Prove Invalsi 2016.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, INFO RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). QUANDO ARRIVANO I RISULTATI? - Le prove Invalsi di italiano e lettura per circa un milione di studenti della Scuola Primaria, le elementari di seconda e quinta per la precisione, sono state consegnate stamattina con i primi test dell’anno: domani ci saranno le prove Invalsi di matematica, il 12 maggio quelle del liceo per il secondo anno e durante l’esame di terza media per la Scuola Secondaria di I grado. Ma quando arriveranno i risultati? Va ricordato che il Miur dovrà attendere tutte le prove svolte e a quel punto cominceranno le elaborazioni dei dati anonimi da parte del Miiur che verranno poi pubblicati sul sito ufficiale, mentre le correzioni vere e proprie sono affidate alle singole classi di scuola. Una volta corretti poi i test Invalsi dai singoli docenti attraverso le griglie di valutazione fornite dal Ministero, i dati vengono trasmessi all’isituto entro il mese di settembre 2016 e una volta elaborati, li trasmetterà alla scuola. Dal 2008 i risultati delle prove sono identici in pratica e non si discostano dalle medie nazionali evidenziate dalle indagini internazionali del Timss e Pisa. Nel 2015, ad esempio, si confermò la buona distruzione di Lombardia e Trento, mentre le regioni meridionali e insulari sono meno efficaci per la scuola in termini di risultati raggiunti.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). VIA DAGLI ESAMI DI TERZA MEDIA? - Una notizia importante sulle Prove Invalsi 2016 arriva nel giorno della prima prova test di italiano per un milione di bambini di seconda e quinta elementare e a rivelarla ci ha pensato il Sole 24 Ore: il Partito Democratico starebbe per proporre in Parlamento alcune deleghe alla legge 107, con la modifica per la gestione delle Prove Invalsi delle Secondarie di I grado, ovvero gli esami di terza media. La novità potrebbe arrivare già dal prossimo anno scolastico e riguarda l’eliminazione a sorpresa dall’esame di fine Secondaria di I grado per la Prova Invalsi. L’idea del Governo sarebbe quella di inserire le prove tanto vituperate durante l’anno scolastico, somministrandole in funziona di certificazione delle competenze ma non più come parte integrante dell’esame di terza media. Medesima soluzione potrebbe arrivare anche per le Superiori anche se qui già non vi sono Test invalsi alla maturità, ma che potrebbe ora avere una prova di valutazione competenze durante il quinto anno e prima dell’esame di Stato finale.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). IL CASO DEGLI STUDENTI DISABILI - Nella prima giornata di prove Invalsi 2016 un milione di studenti della Scuola Primaria si trova sul banco la prova di valutazione del Miur che tante polemiche ogni anno solleva tra sindacati, genitori e anche insegnanti. Mentre proseguono le prove e le polemiche sul possibile sciopero del 17 giugno, segnaliamo un importante dettaglio per quanto riguarda i test Invalsi per gli studenti con disabilità intellettive. Anche quest’anno, come segnala il sito del Fatto Quotidiano, da Roma sono arrivate indicazioni per tutti i dirigenti e sono molto dettagliate. Infatti per gli alunni delle elementari, delle medie e delle superiori con disabilità intellettiva certificata, è la scuola stessa a decidere se sottoposti al test oppure no, ma comunque i risultati in questo caso non sono comunque inseriti nei dati di classe. Se invece gli studenti sono disabili a livello sensoriale e motorio, in questo caso devono fare la prova e i dati sono presi in considerazione a condizione che i vari dispositivi di mediazione - sintesi vocale, supporto informatico - siano del tutto idonei al superamento della specifica disabilità. Da ultimo, un ragazzo con disturbo di apprendimento (sempre con certificazione e diagnosi) è sempre la scuola a decidere se inseriti nelle prove Invalsi oppure no; per le diagnosi Adhd, a meno di border line cognitivi, sono invece obbligati ad effettuare la prova.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, RISULTATI E NOTIZIE IN DIRETTA (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO). COME FUNZIONA LA PROVA PER LE ELEMENTARI? - Partite questa mattina le Prove Invalsi per la Scuola Primaria con milioni di ragazzi delle elementari alle prese con il test di italiano e di lettura: ma come è strutturata la prova nello specifico? Il test per la Primaria del secondo anno è diviso in tre parti, con la prima prova preliminare a tempo che testerà la lettura con durata di due minuti e serve appunto per verificare la capacità di lettura raggiunge da ciascun alunno. Seconda prova è un test di comprensione vagliato su un testo narrativo: varie le domande a scelta multipla e anche qualcuna a risposta aperta della durata complessiva di 45 minuti. Inoltre come ultima e terza prova troviamo matematica, che avverrà domani mattina, e in cui ci saranno una serie di domande aperte a scelta multipla relativa ai numeri, figure, spazi e dati da svolgere nel tempo di 45 minuti. Per quanto riguarda l’ultimo anno delle elementari invece, gli alunni ha solo due prove da fare in 75 minuti ciascuna, una oggi di italiano e l’altra domani di matematica. Comprensione di lettura e parte sulla grammatica la prima; quesiti a crocetta la seconda.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA PER OLTRE UN MILIONE DI STUDENTI (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO) - Sono un milione e 100mila gli alunni delle classi seconde e quinte della scuola elementari oggi alle prese con le prove Invalsi. Il test, che si ripete ormai da dieci anni, parte oggi per la scuola primaria con la prova di italiano e domani con quella di matematica. Il prossimo 12 maggio toccherà invece alle superiori: per gli studenti ci sarà un test di italiano, uno di matematica e un questionario studente. Le prove Invalsi riguarderanno anche gli studenti delle classi III del primo ciclo della scuola secondaria di primo grado che, come si legge sul Corriere della Sera, il 17 giugno, durante l'esame di Stato, dovranno sostenere un test d’italiano e uno di matematica e i risultati faranno media con le altre prove dell’esame finale. Secondo i dati riportati dal quotidiano alla fine gli alunni coinvolti dalle prove Invalsi saranno due milioni e 200mila.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, OGGI LETTURA E ITALIANO PER LE CLASSI ELEMENTARI (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO) - Prove Invalsi 2016 al via (come ogni anno per i test) tra una miriade di polemiche e bersagliati dagli scioperi di associazioni e sigle sindacali se non addirittura dal boicottaggio dei genitori che non hanno intenzione - pare - di mandare a scuola i figli proprio per evitare le prove Invalsi. Certo, passata la grancassa, sarà facile capire le la portata di queste proteste e boicottaggi intaccherà la valenza statistica delle prove Invalsi 2016 e i risultati dei test saranno ritenuti poco idonei alla valutazione, ma di certo per ora questo rischio non si vede. E’ il momento per i ragazzi di seconda e di quinta elementare di cimentarsi con la prova di italiano, oltre che con la lettura per quanto riguarda i ragazzi di seconda. Domani sarà la volta della prova di matematica (confermata per i test Invalsi, mentre è stata annullata la simulazione della prova di fisica per gli studenti delle scuole superiori che devono sostenere l’esame di maturità), ma oggi sarà la più classica delle materie a tenere banco. La traccia del tema, come anticipato da Repubblica, per i piccoli di seconda elementare sarà: "Sua maestà ti fa pensare a: un bambino; un re; un papà; un generale". Per i ragazzi di quinta invece ci saranno domande su un racconto e quiz di grammatica e sul significato di alcuni termini. Per i risultati dovremo attendere, oltre che lo svolgimento di tutte le prove, anche l’elaborazione dei dati anonimi da parte del Miur, mentre le correzioni di queste prove saranno affidate alle singole classi.

PROVE INVALSI 2016: TEST SCUOLA PRIMARIA, LA PROTESTA E LE RISPOSTE (OGGI, MERCOLEDÌ 4 MAGGIO) - L’Invalsi, proprio nella lettera di avviamento della procedura dei test di quest’anno ha specificato come le prove negli scorsi anni siano state sempre più accettate dagli studenti e da tutto il corpo studentesco che ormai ha acquisito una “consapevolezza che la rilevazione estera degli apprendimenti degli studenti può costituire uno strumento essenziale di conoscenza per il governo e il miglioramento del proprio lavoro”. Cavallo di battaglia di questa consapevolezza sono i risultati dei test Invalsi che sono stati diffusi negli scorsi mesi e offrono uno spaccato - non senza qualche motivo di critica o incongruenza - della scuola italiana, che è anche uno spaccato della società vista attraverso i bambini che frequentano la scuola primaria. I sindacati attaccano, e se non si potrà evitare il test “doppio quiz” del 17 giugno, mettono in campo l’artiglieria pesante chiedendo ai genitori di non mandare a scuola i figli e con i Cobas che per oggi e domani hanno indetto il primo sciopero anti-prove Invalsi. Il secondo è indetto il 12 maggio, quando a svolgere i test Invalsi saranno gli studenti di licei e istituti tecnici e professionali. Immancabili anche le polemiche sui costi oltre sulla presunta inutilità dei test Invalsi, ma su questo il direttore di ricerca dell’area Invalsi Ricci è categorico: “nessuno spreco: solo un euro a studente. In tutta Europa si spende di più”.



© Riproduzione Riservata.