BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ La mamma, Galileo e il latitante: piccolo bestiario degli scrutini

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Se interpellato su questioni precise, è la persona più diplomaticamente laconica del mondo, ma, qualche volta, nei casi estremi di latitanza praticata ad altissimi livelli, i colleghi possono persino ignorare che suono abbia la sua voce. Quando si tratta mettere ai voti una proposta, si guarda attorno per un attimo e poi, con un ritardo di tre-cinque secondi, alza il braccio con la maggioranza. 

Se dunque siete incappati in una di queste tipologie da bestiario umano, non perdete la speranza: prima o poi (più poi che prima, in certi casi), gli scrutini finiranno. Poi comincerà l'Esame di Stato. E anche lì saran dolori. Mala tempora currunt, sed peiora parantur.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
17/06/2016 - Altra tipologia (Nicola Marai)

La professoressa che mostra severità e pensa di assolvere ad un grande compito sociale mentre boccia. Poi spesso si viene a sapere che per i suoi figli ha fatto il diavolo a quattro per un 7 diventato 6...

 
17/06/2016 - scrutini (roberto castenetto)

Manca una tipologia nella interessante lista di docenti sopra riportata. L'insegnante che difende casi apparentemente disperati in nome di ragioni non solo didattiche, soprattutto nel biennio conclusivo dell'obbligo scolastico. Non è il docente buonista del sei politico, che per principio vuole alzare i cinque e i quattro. E' il docente che ha colto elementi tali da fargli ritenere che si debba offrire ancora una possibilità allo studente. Per cogliere tali elementi si è interessato alla situazione globale del ragazzo/a, a partire dal suo ambito familiare, sempre più problematico. E in questa sua azione paga di persona, perché non viene capito da dirigenti e colleghi, se non altro per il tempo che fa perdere nella discussione, facendo magari saltare i tempi previsti. Ma qui si verifica spesso la mancata preparazione dello scrutinio, che non è solo una raccolta di numeri, ma è un'attenzione alle persone, al loro presente e possibile futuro, anche quando i numeri sembrano inchiodarle alla bocciatura.

 
17/06/2016 - Una curiosità... (Franco Labella)

Il quadretto è assolutamente realistico ma suscita una curiosità che spero l'autrice vorrà, per par condicio, soddisfare: Maria Sofia Rossi a quale specie appartiene? Ogni tanto bisogna scrivere sulla scuola anche cose lievi come questa. Per intanto perché ci riportano alla dimensione umana (anche con i bestiari) e poi perché, magari, si apprezza meglio il nostro duro lavoro. Per cui il sorriso ci sta tutto... non dimenticando, però, che arriva dopo mesi ed anni di altro.