BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRACCIA SVOLTA MATURITà 2016/ L'uomo e l'avventura dello spazio (Tipologia B, tema tecnico-scientifico) di Mario Gargantini (ESAMI DI STATO))

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto dal web  Foto dal web

Certo, come ha detto il presidente dell'Asi Roberto Battiston, "Marte è un luogo in cui c'è dell'acqua, anche se con modalità diverse rispetto a quelle cui siamo abituati sulla Terra". Emerge qui l'elemento di emblematicità della ricerca dell'acqua. Anzitutto è una ricerca, come tutte del resto, che può rivelare aspetti imprevisti, che vanno oltre i modelli predisposti dai ricercatori e costringono a rivedere idee, schemi, a volte intere teorie.

Poi quella diversità indicata da Battiston segnala una caratteristica peculiare dell'avventura spaziale, che ne mette in rilievo anche l'aspetto più intrigante dal punto di vista dell'esperienza umana: è l'esperienza dell'incontro con qualcosa d'altro, con l'alterità: altri mondi, altre forme, altre immagini, altre dinamiche, altri ambienti.

Possiamo così tentare di rispondere alla domanda sulle motivazione profonde dell'esplorazione spaziale. Si possono riassumere nel desiderio, nell'attesa, nella speranza di un incontro. Il "forse" utilizzato da Guidoni indica tutta la suspense condensata nella possibilità di incontrare altre forme di vita, altri esseri. Forse, più in generale, espressione del desiderio di incontro con l'Altro.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.