BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Assunzioni scuola supplenti / Corte Costituzionale: illegittimi i contratti reiterati. Promossa la Buona Scuola (Oggi, 13 luglio 2016)

Pubblicazione:

Immagini di repertorio (LaPresse)  Immagini di repertorio (LaPresse)

ASSUNZIONI SCUOLA SUPPLENTI, CORTE COSTITUZIONALE: ILLEGITTIMI I CONTRATTI REITERATI. PROMOSSA LA BUONA SCUOLA (OGGI, 13 LUGLIO 2016) - La Corte Costituzionale ha sancito che per le assunzioni di supplenti nella scuola non possono essere reiterati all'infinito. I giudici hanno però riconosciuto che la Legge 107, la "Buona scuola", ha superato questi problemi, offrendo contratti stabili a diversi supplenti. Si chiude così una vicenda che è iniziata nel 2012. Per quanto riguarda i supplenti la Corte Costituzionale ha ribadito il principio, già sancito dalla Corte europea, di limitare le assunzioni a tempo determinato dei docenti a scuola: il limite da non oltrepassare è quello dei 36 mesi. E appunto il piano straordinario di assunzioni della "Buona scuola" è intervenuto in tempo per sanare in parte la questione. Come riferisce La Repubblica, all'origine della questione ci sono "sei ordinanze giunte alla Corte dai Tribunali di Trento, Vibo Valenzia e Roma. In discussione norme nazionali, provinciali, ma anche l'accordo sul lavoro a tempo determinato legato alla direttiva europea del 1999". La domanda che è stata posta alla Corte Costituzionale è stata appunto quella sulla legittimità dei reiterati contratti a termine per le assunzioni di supplenti nella scuola in attesa di bandire concorsi. Nel 2013 la Corte Costituzionale ha sollevato la questione alla Corte di Giustizia europea e nel 2014 era stata emessa una sentenza che bacchettava l'Italia per l'assenza di limiti nella successione dei contratti a termine utilizzati per coprire una "mancanza strutturale di personale di ruolo". La "Buona scuola" però un anno fa, si è adeguata e i giudici ora hanno spiegato che la pronuncia di illegittimità costituzionale "è stata limitata poiché l'illecito comunitario è stato cancellato, come da decisione della Corte di giustizia dell'Unione europea che ha interpretato la normativa comunitaria in materia di contratti a tempo determinato". Per quanto riguarda il personale docente la normativa sulla "Buona scuola" prevede "la misura riparatoria del piano straordinario di assunzioni, mentre per quanto riguarda il personale amministrativo, tecnico e ausiliario prevede, in mancanza di analoga procedura di assunzione, il risarcimento del danno".



© Riproduzione Riservata.