BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Quella "buona", in carcere, c'è già: rag. Donato Bilancia, ex serial killer, 83/100

Pubblicazione:

Donato Bilancia nel 2005 (LaPresse)  Donato Bilancia nel 2005 (LaPresse)

Con un sovrappiù: "Ciascuno cresce solo se sognato". Il vecchio Bilancia, sognando da solo, si è intricato l'esistenza, complicandola ad altri. Lasciandosi sognare, s'è scoperto capace di maturità. E' l'assurdo di ogni risurrezione.
La scuola, dentro mura di galera, è anche questo: tentare l'impossibile a colpi di possibilità, ammansire il lupo convincendo la città che il lupo non fa più paura. Se aveva ragione Joseph Conrad — "Il vero significato del crimine risiede nel suo essere un'infrazione alla fiducia della comunità del genere umano" — allora la maturità di un galeotto potrebbe segnare l'inizio di una restituzione alla collettività. Del passato ognuno rimane responsabile; il futuro, poggiati sul passato, è un tempo tutto da organizzare. Il presente è il tempo in cui tutto ciò può accadere: andare avanti, guardando indietro. La buona-scuola, in carcere, c'è già: qui si sboccia, non si boccia. Ne è prova il ragionier-Bilancia: andando a scuola, capita anche d'imparare a fare i conti con se stessi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.