BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Concorso scuola 2016 / Correzione prove scritte e news orali: troppi bocciati e anomalie ricorrenti (ultime notizie oggi, 24 luglio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio (LaPresse)  Immagini di repertorio (LaPresse)

CONCORSO SCUOLA DOCENTI 2016, NEWS CORREZIONE PROVE SCRITTE, RISULTATI E ORALI (MIIUR NEWS, OGGI 24 LUGLIO). LE CRITICHE PROSEGUONO - Il concorso scuola docenti 2016 per il Miur si sta rivelando non un flop perché comunque da settembre 60mila insegnanti avranno finalmente una cattedra a tempo indeterminato; ma resta comunque un concorsone che ha sollevato in pochi mesi più critiche che lodi, con tanti casi e anomalie che non lasciano tranquilli né il Ministero né i docenti in concorso per superare gli orali dopo gli scritti. Su La Tecnica della Scuola è arrivata anche ieri una denuncia fatta di critiche ragionate sul tema, questa volta, delle eccessive bocciature dopo le prove scritte. «Una denuncia con 400 firme mette in risalto casi stranissimi e paradossali relativi al concorso a cattedra. E gli insegnanti bocciati non ci stanno: addossare la colpa di tanti respinti ai commissari appare grottesco, mentre vengono alla luce griglie di valutazione inesistenti, computer che non funzionano, strafalcioni nell’assegnare le classi di concorso e altre amenità di questo tipo», scrive Pasquale Almirante, esperto di scuola italiana e più volte intervenuto quest’anno sulla questione concorsone. Le anomalie sono tante, i bocciati troppi e il Ministero dovrà certamente dare qualche spiegazione prima del bilancio finale.

CONCORSO SCUOLA DOCENTI 2016, NEWS CORREZIONE PROVE SCRITTE, RISULTATI E ORALI (MIUR NEWS, OGGI 24 LUGLIO). LA PETIZIONE DI ADIDA PER ANNULLARE IL CONCORSO - Continua tra denunce, ricorsi, lamentele e petizioni il concorso scuola 2016: in alcune regioni gli orali sono già iniziati mentre in altre si attende ancora la conclusione della correzione delle prove scritte. Ma la selezione bandita dal Miur per portare nei prossimi tre anni dietro le cattedre quasi 64 mila docenti subisce quasi ogni giorno una contestazione. L'Adida, l'Associazione Docenti Invisibili Da Abilitare, come si legge su La Tecnica della Scuola, segnala varie anomalie delle prove del concorso scuola 2016, sostenendo che ne avrebbero inficiato la validità. La richiesta dunque, firmata da oltre 400 insegnanti, è quella di annullare la selezione. Una delle anomalie contestate riguarda lo svolgimento delle prove scritte, che prevedeva l’utilizzo di un supporto elettronico dotato di uno specifico software, uguale su tutti i computer e per tutti i candidati: "Oltre ad essere state date errate istruzioni sul loro funzionamento, inducendo gran parte dei candidati a commettere errori compromettenti ai fini del risultato, anomalie importanti si sono verificate anche per ciò che attiene tali software". Inoltre i candidati del concorso scuola 2016 lamentano l’assenza, prima dello svolgimento delle prove scritte delle griglie di valutazione (clicca qui per leggere tutto).



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
24/07/2016 - Terra chiama Marte... (Franco Labella)

Gentile dott. Di Vico, non so come entrare in contatto con lei che vive ad anni-luce di distanza. Spero, però, che qualcuno le recapiti anche il messaggio. Magari lo leggerà quando Renzi sarà diventato una costellazione o meglio una supernova o meglio ancora una nana bianca. O magari quando sarà stato pensionato dalla politica (si spera non anche a mie spese) In riferimento al suo recente (alcuni anni luce fa, diciamo il 14 luglio 2016) articolo in cui scriveva: "...Si è giustamente cambiato il focus della selezione passato dall’accertamento della conoscenza della disciplina — metodo adottato in passato — alla valutazione della capacità didattica del docente. Purtroppo però una novità di questo peso non è stata comunicata con sufficiente tempismo e anche la designazione dei commissari è avvenuta con procedure dell’ultimo minuto. Da qui un legittimo dubbio: la scrematura, di cui abbiamo sottolineato l’intrinseca positività, sta seguendo un criterio meritocratico o è figlia di un disallineamento tra le commissioni, gli obiettivi della selezione e le aspettative degli insegnanti?" le segnalo qualche "disallineamento" fra le regole ed il loro rispetto come leggerà negli articoli che le ho fatto recapitare ( a mie spese) su Marte. Ma magari su Marte non funziona così.. Ci faccia sapere. Cordiali saluti, Franco Labella, Napoli (è sempre quella, la città dei sindacalisti, lei capisce a me), Terra

 
24/07/2016 - Spedizione postale... (Franco Labella)

Sarebbe possibile recapitare questo e gli altri articoli sul tema ad un destinatario che vive un po' lontano, su Marte? Dott. Dario Di Vico, Corriere della sera. Non ho altri elementi utili per la spedizione marziana ma pago le spese di spedizione. Agli eventuali spedizionieri compreso Jeff Bezos di Amazon: RVSP. Grazie. Franco Labella, Italia, Terra.