BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Un prof: presidente Renzi, perché i numeri valgono più degli studenti?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Matteo Renzi (LaPresse)  Matteo Renzi (LaPresse)

Per questo sono certo che lei si muoverà per affrontare la questione e per trovare una soluzione che sia in coerenza con la Buona Scuola. Altrimenti di Buona Scuola non ci parli più. Come può essere buona una scuola per cui che uno faccia un'esperienza, viva una storia, acquisisca delle metodologie alla fine non conta nulla, in quanto all'amministrazione interessa solo far tornare i conti, e non che un ragazzo o una ragazza si trovi in un ambiente positivo dove diventa facile imparare?
Che cosa è la Buona Scuola? Una scuola in cui tornano i numeri o una scuola dove si accettano anche delle imperfezioni, perché un giovane impari? Sulla questione dell'IIS Bachelet si vede dove va la Buona Scuola, per questo, presidente, intervenga.
La ringrazio per l'attenzione.

Gianni Mereghetti
Insegnante



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
09/08/2016 - Beata o santa ingenuità (Franco Labella)

Non ho idea del grado di aspettative del collega Mereghetti sulla brutta scuola targata Renzi. Certo che se immagina una deroga basata su imput del fiorentino dimostra di avere una buona dose di ingenuità o quanto meno un grado smisurato di affidamento. Non vorrei che le famiglie degli studenti fossero indotte a sperare l'insperabile. La mia esperienza diretta e personale mi fa scrivere che, al netto delle chiacchiere, non c'è nulla di nuovo sotto il sole. Quello di agosto 2016 come quello di agosto 2012 o 2013 senza andare troppo indietro. Il vecchio che torna o resiste con buona pace dell'ottimista Mereghetti.