BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CONCORSO SCUOLA 2016 / News bocciati, orali e correzione prove scritte: la protesta di 29 docenti siciliani (ultime notizie oggi 11 settembre)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immagini di repertorio (LaPresse)  Immagini di repertorio (LaPresse)

CONCORSO SCUOLA DOCENTI 2016, CORREZIONE PROVE SCRITTE, RISULTATI E ORALI (MIUR NEWS, OGGI 11 SETTEMBRE). LA RABBIA DI 29 DOCENTI SICILIANI - Non si placano le polemiche attorno al concorso scuola 2016, anche alla vigilia dell'inizio del nuovo anno scolastico. Come riporta il sito Tecnicadellascuola.it, 29 docenti siciliani non avranno una cattedra nell'Isola in quanto il Miur non ha previsto alcun nuovo posto in Sicilia. L'indignazione dei docenti protagonisti è massima, tanto da aver dichiarato a La Sicilia: "Abbiamo partecipato ad un concorso e dopo tanti sacrifici ci troviamo a casa senza nessuna certezza". I docenti in questione sono vincitori del concorso per l'insegnamento dell'italiano agli studenti stranieri, ma si sono visti negato questo ruolo "poiché nelle tabelle contingente ruolo, emanate dal Ministero in questi giorni, allegate al decreto del 7 settembre, i posti assegnati alla nostra regione sono zero. E trattandosi di classe nuova, non vi sono pensionamenti da attendere, né assunzioni di personale presente in graduatorie ad esaurimento con cui suddividere i posti, in quanto le Gae per questa nuova classe non esistono". La ministra ha di recente replicato all'Ansa alle pesanti accuse di "concorso truffa" asserendo: "Saranno tutti assunti regolarmente come previsto dalla legge Buona Scuola". Sarà così?

CONCORSO SCUOLA DOCENTI 2016, CORREZIONE PROVE SCRITTE, RISULTATI E ORALI (MIUR NEWS, OGGI 11 SETTEMBRE). LE RASSICURAZIONI DEL MINISTRO GIANNINI - Le critiche e le proteste contro il concorso scuola 2016 proseguono anche alla vigilia dell'avvio del nuovo anno scolastico. Sono tanti i docenti che hanno superato le selezioni ma temono ugualmente la mancata assunzione a causa della mancanza di posti per le immissioni in alcune classi di concorso. Sull'argomento è stata interpellate nelle passate ore il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini che all'agenzia Ansa ha commentato l'attuale situazione asserendo: "Sento parlare di concorso truffa, di vincitori che non saranno mai assunti, ma voglio rassicurare gli insegnanti che non sarà così". Parole rassicuranti, certo, ma alle quali i docenti che hanno partecipato al concorso scuola 2016 sperano di poter affiancare fatti concreti. "I vincitori del concorso scuola saranno assorbiti nel triennio di validità delle graduatorie", ha ancora aggiunto il ministro Giannini. "Saranno tutti assunti regolarmente come previsto dalla legge Buona Scuola", ha infine chiosato la Giannini.

CONCORSO SCUOLA DOCENTI 2016, CORREZIONE PROVE SCRITTE, RISULTATI E ORALI (MIUR NEWS, OGGI 11 SETTEMBRE). ANCORA CONTESTAZIONI - Anno scolastico al via e polemiche sempre più infuocate sul concorso scuola 2016 che non ha concluso ancora in tutte le regioni la selezione dei docenti. Le ultime denunce da parte di insegnanti e sindacati hanno riguardato la questione dei posti mancanti dopo che il Miur ha comunicato il contingente disponibilità per le immissioni in ruolo 2016/2017. Secondo le disponibilità comunicate non tutti i vincitori del concorso scuola 2016 avranno infatti una cattedra. Il sindacato Anief ha già annunciato ricorsi ma il ministro dell'Istruzione Giannini ieri, a margine del Festival della Comunicazione in corso a Camogli, in provincia di Genova, ha sottolineato che “i concorsi per definizione sono procedure selettive" dunque anche il concorso scuola 2016 "non doveva essere a maglie più larghe” e i risultati della selezione sono nella "normalità". Intanto domani 12 settembre riprenderanno le lezioni nella maggior parte delle regioni ma l'avvio del nuovo anno scolastico si annuncia tutt'altro che sereno viste le proteste che hanno accompagnato il concorso scuola 2016 fin dall'inizio della selezione.

< br/>
© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
11/09/2016 - Piccoli gufi e gufe crescono... (Franco Labella)

Incuriosito dalle notizie di contestazioni al ministro Giannini ed anche dal fatto che occupa l'ultimo posto del gradimento relativo a questo governo, convinto dal fiorentino che continua a strepitare contro i volatili notturni, allietato dalla possibilità di verificare che, effettivamente, queste notizie di contestazioni saranno tutte fregnacce mi sono rivolto ad un famoso motore di ricerca. Sto a pagina 15, parole chiave "Giannini contestazioni" ed ancora non finiscono. E sono tutte e 15 relative a "Stefania", manco un "Giancarlo" o "Massimo Severo". E dire che le avevo dato una possibilità non virgolettando "Stefania Giannini"... Bisogna fare come in Cina: chiudere 'sti motori di ricerca che incitano alla sedizione... Possibile che il fiorentino, di fresco ritorno da lì per il G20, non c'abbia pensato? E se domani che comincia il suo di tour nelle scuole qualche regalino lo fanno pure a lui? Lancio una petizione: aboliamo il motore di ricerca responsabile di questo scempio. E magari aboliamo pure l'Ansa... così se #faciteammuina almeno non lo leggiamo.