BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Educazione

Concorso scuola 2016 / News bocciati, orali e correzione prove scritte: continua la pubblicazione delle graduatorie (oggi, 20 settembre)

Concorso scuola 2016, news bocciati, orali e correzione prove scritte: “pronto solo 1/3 delle graduatorie”. Ultime notizie oggi, 20 settembre, in aggiornamento live

Immagini di repertorio (LaPresse)Immagini di repertorio (LaPresse)

Va avanti la pubblicazione delle graduatorie di merito del concorso scuola 2016 che non si è concluso in tutte le regioni nei tempi previsti, cioè entro lo scorso 15 settembre. OrizzonteScuola pubblica gli aggiornamenti sulle graduatorie dopo gli orali della selezione bandita dal Miur. E ricorda che le graduatorie di merito vengono pubblicate dagli Uffici scolastici regionali, inserendovi i candidati che hanno superato tutte le prove, nel limite massimo dei posti messi a bando per ciascuna procedura concorsuale maggiorati del 10%. La graduatoria di merito è formata secondo l’ordine del punteggio finale espresso in centesimi conseguito dai candidati e tenuto conto delle preferenze e precedenze a parità di punteggio. Le graduatorie di merito del concorso scuola 2016/17 avranno validità triennale, 2016/18. (clicca qui per leggere gli aggiornamenti)

Non si fermano le denunce riguardo al concorso scuola 2016. La selezione bandita dal Miur per portare dietro le cattedre in tre anni quasi 64mila docenti continua infatti ad essere contestata da docenti e sindacati. Per Marcello Pacifico, presidente del sindacato Anief, è stata fatta "una pre-selezione senza precedenti, escludendo 15 categorie di insegnanti, tra cui tantissimi aspiranti docenti giovani e motivati che avrebbero potuto, tra l’altro, ridurre di non poco l’età media del corpo insegnante italiano; la stessa che, solo un paio di giorni fa, l’Ocse ha confermato in crescita, con gli over 50enni aumentati del 10% in pochi anni. Il Ministero, dapprima, ha creato le premesse perché si producesse un numero record di ricorsi, sui quali pende ancora il parere ultimo dei giudici, proprio per far accedere al concorso a cattedra dei docenti neo laureati o con l’abilitazione in dirittura d’arrivo".

Non si placano le polemiche sul concorso scuola 2016 che non si è concluso con la pubblicazione di tutte le graduatorie entro il termine del 15 settembre. Secondo la rivista Tuttoscuola “il concorsone dopo 7 mesi dal bando è ancora a un terzo del lavoro: su un totale previsto di 1.484 graduatorie di merito (GM), sono state esattamente 704 quelle approvate, pari al 47,4. Ma l’effettivo avanzamento del concorso è ancora inferiore: dal momento che le graduatorie con più candidati, come quelle per posti comuni su scuola dell’infanzia e primaria (dove si sono presentati 101 mila aspiranti sui 172 mila totali) sono ancora in alto mare, le graduatorie completate coprono solo il 32,3% dei 63.712 posti messi a concorso”. E sui numeri del concorso scuola 2016 Marcello Pacifico, presidente del sindacato Anief, ribadisce che "il Miur ha organizzato la selezione nel peggiore dei modi: pagando le commissioni una miseria, costringendo le stesse a operare senza esonero in piena estate, nonché eludendo indicazioni sulle valutazioni dei candidati, vero motivo delle forti differenze sulle percentuali di idonei tra una commissione e l’altra. La ciliegina sulla torta è arrivata con i posti scomparsi che, per i primi vincitori rimasti al palo, ha rappresentato una beffa che rasenta la truffa".

© Riproduzione Riservata.