BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LICEI MUSICALI / Consiglio di Stato chiede chiarimenti al Miur: il nodo sull’attivazione dei corsi di abilitazione (oggi, 26 settembre 2016)

Pubblicazione:

Il mondo della scuola (Foto: LaPresse)  Il mondo della scuola (Foto: LaPresse)

LICEI MUSICALI, CONSIGLIO DI STATO VS MIUR SUI CORSI DI ABILITAZIONE: ECCO COSA SUCCEDE (ULTIME NOTIZIE OGGI, 26 SETTEMBRE 2016) - La notizia arriva oggi e riguarda i Licei Musicali: dopo il Concorso scuola che ancora scatena problemi e disagi per i tanti insegnanti tagliati fuori dalle prove scritte e orali, ora arriva un segnale forte dal Consiglio di Stato che chiede immediati chiarimenti al Miur in merito ad una novità importante per il mondo dei Licei Musicali. Come riporta questa mattina il portale Orizzonte Scuola, «Il Consiglio di Stato ha accolto i rilievi della UIL Scuola, intervenuta a tutela dei docenti dei Licei Musicali attraverso il patrocinio dell’Avvocato Domenico Naso e ha ordinato al MIUR di produrre chiarimenti volti a verificare se per le classi di concorso per le quali concorrono i docenti appellanti siano stati attivati corsi abilitanti ordinari». Ma cosa ha preceduto questa decisione? Il Ministero aveva bandito dopo la riforma Buona Scuola il concorso scuola docenti con nuove classi di concorso, fino a qualche giorno prima inesistenti, nonostante i licei musicali erano attivi in Italia da ormai dieci anni. Come recitava l’articolo 3, «si prescriveva che alla procedura concorsuale potesse partecipare esclusivamente il candidato in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento, rispettivamente per i posti della scuola secondaria di primo grado e per la scuola secondaria di secondo grado, con conseguente illegittima esclusione dalla procedura concorsuale dei docenti laureati con titolo valido per l’accesso per classi di concorso (A53, A55, A63, A64) in relazione alle quali non sono state attivate procedure di abilitazione e con oltre 36 mesi di servizio alle dipendenze del MIUR». La reazione dei sindacati, in particolare Uil Scuola, aveva provocato il ricorso al Tar per difende i docenti “illegittimamente esclusi”, ma si è arrivati fino al Consiglio di Stato che oggi si è pronunciato in merito. Ora il Miur ha pochi giorni per dimostrare di aver fatto attivare i corsi delle abilitazioni ma si rischia l’ennesimo empasse nella grande e complessa macchina concorsuale del Miur.



© Riproduzione Riservata.