BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Caro Matthew, ecco la cronaca di un pomeriggio all'ufficio del sindacato

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

GM a questo punto cosa significherà? Provo a immaginare qualche soluzione, ma è Chiara a chiarire, lei ha capito che faccio fatica: Gm sono le graduatorie di merito, quelle dei concorsi, per intenderci. E aggiunge, con sarcasmo ormai di fuoco, che lei e la sua amica, non facendo parte di alcuna di queste belle situazioni, non potranno essere chiamate. 

O forse sì. E' qui per questo, mi dice. E mi risparmia tutto il pregresso: le Ssis, i Tfa e tutti questi acronimi che assomigliano a malattie endemiche che nel corso del tempo hanno riempito questa o quella graduatoria. 

Ma questa fila di anime tristi potrà mai trovare qualcuno che dia una risposta al loro desiderio di sapere di che morte o di che vita dovranno vivere da oggi nella scuola italiana? A me manca l'aria, Virgilio non c'è, prego che qualcuno mi cerchi al telefono che ho in tasca, ma niente. Così, come diceva un assistente di laboratorio nella scuola dove insegnavo (ma lui l'aveva fatto un concorso? E l'hanno promosso nonostante parlasse così?) esco il cellulare dai pantaloni e lo guardo, inventandomi che ho ricevuto un messaggio, che devo lasciarle queste anime in pena, che tornerò un'altra volta a cercare spiegazioni sulle pensioni. E se poi, come è logico che sia, se per uscire dalla scuola, se per capire qualcosa sulle pensioni devo studiarmi il risiko o imparare a decifrare qualche lingua segreta come per riuscire ad entrarci? 

Quando esco guardo un'ultima volta alcuni di quegli uomini e donne: saranno in fase B3 o in fase C? Saranno chiamati direttamente dai dirigenti scolastici o attenderanno l'esaurirsi di questa o di quest'altra graduatoria residua? Quando esco da quel girone infernale, Milano mi sembra la collina del purgatorio e il suo gomitolo di strade un posto piacevole attraverso il quale fuggire. Io sapevo di stare in un luogo complicato perché c'è di mezzo il lavoro con i ragazzi, ma pensavo che tutto il resto fosse  stato risolto dalla Buona Scuola, che, come il premier promise, la semplificazione di tutte le burocrazie fosse avvenuta. 

Ho provato a immaginarmi a spiegare questo delirio a un amico inglese che qualche volta sento su skype: come gliela racconto 'sta storia? Già io, in italiano, faccio fatica a capire. Immagino che lui possa confondersi con un campionato di calcio, che ha i gironi e le fasce; con gli scacchi che hanno pedoni ed alfieri in B2 o C3; con l'industria farmaceutica con le sue formule e le sue scadenze; con i piani dei tour operator e le loro prima classe, seconda classe, con gli accelerati, con le fermate intermedie, con l'aereo e gli scali. Immagino che il mio amico possa ridere dal video e non crederci che sto parlando di scuola, immagino che pensi che il mio inglese fa schifo e non riesco a spiegarmi. E invece è proprio così, caro Matthew: è la scuola italiana, la giungla, il risiko, l'assurda, la triste epica sfida dentro la quale noi tutti viaggiamo. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
10/09/2016 - Siamo in tre ... (Gabriella Villa)

E' bello scoprirsi in compagnia!

 
09/09/2016 - La figlia di tutte le risposte (Franco Labella)

Io e Corrado no.

 
09/09/2016 - Ma il sistema... oltre le ipocrisie di comodo (Gabriella Villa)

ma il sistema ... chi ha contribuito a crearlo? La madre di tutte le domande sta qui!

 
08/09/2016 - Matthew, fatte forza... (Franco Labella)

Ciao Matthew, Corrado è stremato ma m'ha pregato de continuà e de farti qualche domanda. Dunque noi in Italia siamo tecnologgici e cabbiamo li computer. E voi nce lavete l’algoritmo? Che saresse? Saresse na cosa che tu gli dici fai le graduatorie per la mobilità e quello ti dice: allora chi a più punti va più lontano da casa e chi ce na de meno lo famo avvicina’.. E tu gli dici al computer: ma sei scemo? E quello de dice: no sei scemo tu… quello m’hai detto e quello sto facendo Insomma siccome che siamo tecnologgici qua i computer pensano pure… Solo che questa cosa nun se può dire in pubblico, come si dice è riservato. Io mo lo dico a te ma perché sei amico de Corrado. E poi naltra cosa: ma voi cavete gli ispettori de scola? Noi , sempre perché siamo tecnologgici, cabbiamo gli ispettori su Feisbuc. Solo che ogni tanto qualcuno de questi s’ncazza e minaccia li presidi. Poi però ce ripensa e scrive: Sei su scherzi a parte. E la BBC ce lha scherzi a parte? E voi ce lavete la boiata diretta? Oops la chiamata diretta? Saresse quella cosa che Corrado nun tha finito de spiegà.. Va buo’ continuamo una altra volta Ps: avevo provato con l’inglese del CLIL (po’ te spiego pure questa) ma poi m’è venuto meglio con la neolingua…... Quella che usano pure i sottosegretari che non vogliono uscire i soldi per le scuole… E voi nce l’avete li sottosegretari? Vabuo’ a parte sta cazzata de Brexit magari glie dico a Corrado se ce venimo da voi ma se cavete li computer sè no no