BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RISULTATI ELEZIONI 2011/ Amministrative, dati definitivi: Fassino e Merola eletti sindaco, Milano e Napoli al ballottaggio

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Imagoeconomica  Imagoeconomica

RISULTATI ELEZIONI 2011: LE COMUNALI E LE PROVINCIALI, I DATI DEFINITIVI DI MILANO, NAPOLI, BOLOGNA E TORINO – Ballottaggi in due grandi Comuni, Piero Fassino a Torino e Virginio Merola a Bologna eletti sindaci al primo turno. Sono i risultati sulle elezioni amministrative, comunali e provinciali, diramati alle 5.30 dal ministero degli Interni sulla base delle comunicazioni pervenute dai Comuni, tramite le prefetture. A Milano, dove sono state scrutinate 1.238 sezioni su 1.251, Giuliano Pisapia (centrosinistra) raggiunge il 48,05%, contro il 41,58% di Letizia Moratti (centrodestra). A Torino Fassino (centrosinistra) passa al primo turno con il 56,65%, staccando Michele Coppola (centrodestra) al 27,29%. A Bologna Virginio Merola (centrosinistra) supera il primo turno per una manciata di voti con il 50,46%, contro il 30,35% di Manes Bernardini (centrodestra). A Napoli Gianni Lettieri (centrodestra) raggiunge il 38,53%, contro il 27,43% di Luigi De Magistris (Italia dei Valori).

I DATI DEFINITIVI SULL’AFFLUENZA – I dati definitivi sull’affluenza vedono una percentuale di votanti del 59,62% alle provinciali, contro un 60,88% delle precedenti elezioni, e un 71,04% alle comunali, contro il 72,85% delle precedenti elezioni. Si registra quindi un calo dell’affluenza alle amministrative 2011, sia per le comunali sia per le provinciali.

QUI TORINO - A Torino, dopo che sono state scrutinate 915 sezioni su 919, Fassino passa al primo turno con il 56,65%, battendo Coppola con il 27,29%. Tra gli altri candidati Vittorio Bertola (Movimento 5 Stelle Beppe Grillo) ottiene il 4,98%, Alberto Musy (Terzo polo) il 4,86%, Domenico Coppola (Domenico Coppola sindaco) il 3,56% e Iuri Bossuto (Rifondazione comunista) l’1,5%. Tra i partiti il Pd è primo con il 34,5%, seguito da Pdl con il 18,28%, Moderati per Fassino con il 9,06%, Lega Nord con il 6,87%, Sel con il 5,83%, Grillini con il 5,26%, Idv con il 4,75%, Udc con il 2,41%, Fli con l’1,4%.

QUI BOLOGNA - A Bologna, dopo che sono state scrutinate 449 sezioni su 449 (ma manca ancora la proclamazione ufficiale), Merola passa al primo turno con il 50,46%, contro il 30,35% di Bernardini. Dietro di loro Massimo Bugani (Grillini) con il 9,5%, Stefano Aldrovandi (lista civica) con il 5,08% e Daniele Corticelli (lista Bologna capitale) con il 3,06%. Il Pd si conferma il primo partito con il 38,27%, doppiando il Pdl con il 16,60%. Seguono a distanza la Lega nord con il 10,72%, Con Amelia per Bologna con Vendola con il 10,24%, Grillini con il 9,5%, Aldrovand sindaco con il 4,74%, Idv con il 3,69%, Bologna capitale con il 2,40%, Rifondazione comunista con l’1,46%.



  PAG. SUCC. >