BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VIDEO YOUTUBE/ Fiorello imita Berlusconi: Chi vota Pisapia non è figlio di Maria…

Fiorello, dal Sistina di Roma, con “Buon varietà”, si esibisce nell’imitazione di un Berlusconi depresso per la disfatta di Milano e ossessionato da Giuliano Pisapia.

Foto Ansa Foto Ansa

Un esilarante Fiorello, dal Sistina di Roma, con “Buon varietà”, si esibisce nell’imitazione di un Berlusconi depresso per la disfatta di Milano, dove Letizia Moratti, data vincente prima delle elezioni, si è ritrovata sconfitta dal candidato di Sinistra, ecologia e libertà, Giuliano Pisapia; il che consegna Milano, per la prima volta nella storia, in mano alla sinistra estrema: «Che botta!», esordisce, piangendo il Berlusconi di Fiorello. «Non si può lasciarli un minuto da soli….», continua. Poi, riferendosi alla Moratti, si chiede: «Chissà ora come farà Letizia ad arrivare a fine mese?!». Il povero premier avvilito, farfuglia e, tra una frase e l’altra, inserisce ossessivamente ritornelli come: «rosso, è diventato tutto rosso», o «Pisapia, tutte le feste si porta via». E ancora: «chi ha votato Pisapia, non è figlio di Maria». Uno sberleffo, quello di Fiorello, che fa il verso a chi, prima delle elezioni, aveva imputato al candidato della sinistra ogni sorta di male, definendolo capace delle cose più turpi. «Tutta rossa, tutta rossa mi è diventata la mé Milan! – prosegue Fiorello/Berlusconi – il tricolore mi è diventato rosso-rosso-rosso, il Milan, rosso-rosso». La battuta più maligna, Fiorello la riserva alla fine: «Quando mi hanno detto i risultati delle elezioni, mi sono messo le mani nei capelli. Ne ho trovato solo il 44,89 per cento!».

FIORELLO IMITA BERLUSCONI – CLICCA > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI YOUTUBE