BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CARBON TAX/ Waxman (deputato Usa): rilanciamo l’economia con le fonti rinnovabili

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Carbon tax al centro del dibattito sulle politiche energetiche in tutto il mondo. L’idea è quella di fare pagare le imprese che emettono anidride carbonica in atmosfera. In Italia lo scorso aprile il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, ha proposto di inserirla in un pacchetto di interventi a favore delle energie rinnovabili. Il neo presidente francese, Francois Hollande, starebbe pensando a sua volta di tassare le emissioni di biossido di carbonio collegate alle importazioni extraeuropee. Ma anche negli Stati Uniti si torna a parlare di carbon tax, fin dalle prime battute della campagna elettorale per le presidenziali. Henry Waxman, deputato democratico della California, si è espresso a favore dell’idea di fare pagare le imprese che emettono anidride carbonica. Già noto per avere firmato una delle proposte di legge più innovative al mondo in campo ambientale, l’American Clean Energy and Security Act, Waxman torna in campo con una nuova proposta che presenta in anteprima a Ilsussidiario.net.

 

Onorevole Waxman, partiamo dal suo progetto di legge sulle energie rinnovabili, approvato dalla Camera ma non dal Senato …

 

L'American Clean Energy and Security Act, approvato dalla Camera dei Rappresentanti nel 2009, aveva diversi importanti obiettivi: avrebbe diminuito la nostra dipendenza dall'importazione di petrolio, promosso l'occupazione nel settore della produzione di energia pulita e ridotto l'inquinamento da riscaldamento globale. La riduzione delle emissioni di anidride carbonica dalle principali fonti negli Stati Uniti rispetto al 2005 sarebbe stata del 17% entro il 2020 e più dell'80% nel 2050. Imponendo un costo all'emissione di anidride carbonica si voleva spingere a investire in tecnologie a minore consumo energetico, sviluppando innovazione, creando posti di lavoro e migliorando la nostra economia. La legge prevedeva più di 100 miliardi di investimenti nello sviluppo e l'applicazione di tecnologie per l'efficienza energetica, le fonti rinnovabili, veicoli di concezione avanzata e il sequestro e immagazzinamento dell'anidride carbonica.

 

Perché il Senato Usa, controllato dai Democratici, non ha approvato il progetto di legge?



  PAG. SUCC. >