BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ENERGIA/ Solare, eolico e idroelettrico: ecco l’alleanza che serve all’Europa

Pubblicazione:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Un patto tra Svizzera e Ue per fare della Federazione Elvetica la “batteria d’Europa”, in grado di produrre elettricità per l’intero Vecchio Continente. Per Jurg Buri, esperto di politiche energetiche di Zurigo, è una vera e propria follia, anche se il commissario europeo Gunter Oettinger ha dichiarato trionfale: “Grazie alla sua posizione centrale e alla sua flessibilità nella produzione di energia idroelettrica, la Svizzera può giocare un ruolo importante nella fornitura di elettricità ai consumatori dell’Unione europea, soprattutto quando non soffia il vento del Nord Europa e le nuvole coprono il sole del Sud”. Il metodo adottato dalla Svizzera è soprattutto quello delle centrali di pompaggio, che sfruttano l’elettricità nei momenti in cui è in eccesso per pompare l’acqua in bacini artificiali sulle Alpi, e trasformarla poi in energia idroelettrica nei mesi dell’anno in cui la domanda è più elevata. Ilsussidiario.net ha chiesto a Jurg Buri, manager della Swiss Energy Foundation, che cosa ne pensa di questa soluzione.

 

Ritiene che l’energia idroelettrica svizzera possa essere la soluzione al fabbisogno energetico dell’Unione europea?

 

No. La priorità deve essere quella di produrre energia rinnovabile e decentralizzata, e non quella di costruire nuove linee per trasportare elettricità. La Svizzera ha il maggior numero di chilometri di cavi ad alta tensione nel Vecchio continente. L’obiettivo del governo elvetico è quello di trasformare i nostri laghi alpini nella “batteria d’Europa”. Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che l’idroelettrico svizzero non è veramente conveniente, perché il futuro energetico dell’Unione europea può evolvere in modo diverso con una produzione più decentralizzata e un immagazzinamento a livello locale.

 

Che cosa ne pensa dell’idea di trasportare elettricità dalla Svizzera ad altri Paesi Ue?

 

E’ stupido trasportare elettricità sulle lunghe distanze con le attuali tecnologie, in quanto buona parte dell’energia si disperde lungo il percorso. Quando si costruiscono nuove linee elettriche, occorrerebbe quantomeno farlo con tecnologie super avanzate.

 

Difficile però usare l’energia solare per il riscaldamento invernale …



  PAG. SUCC. >