BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Esteri

USA/ Albacete: perchè la famiglia nel pallone interessa più della realtà?

Heene_FamigliaR375.jpg(Foto)

Quando finalmente il pallone è atterrato, i soccorritori hanno constatato con stupore che non vi era nessuno al suo interno. A questo punto i telespettatori sono stati presi da una paura ancor più forte: forse Falcon era caduto dal pallone durante il volo. Si è cominciato a discutere di tutta una serie di ipotesi, compresa la possibilità che fosse riuscito a scendere dal pallone prima dell’atterraggio e si stesse nascondendo per la paura di tornare a casa e affrontare l’ira del padre. Le altre possibilità erano troppo spaventose per essere contemplate.

 

Finalmente, dopo ore di angoscia nazionale, Falcon è stato trovato nascosto in una soffitta sopra il garage di casa. Con questo finisce il Primo atto della storia. Il Secondo atto, ancora in corso, è la parte bizzarra. Mentre stavano guardando la prima conferenza stampa concessa da Heene a CNN, le autorità locali e gli attoniti spettatori, incluso il famoso giornalista della CNN Wolf Blitzer, che stava ponendo delle domande, hanno sentito Falcon che diceva di essersi nascosto perché faceva parte dello “spettacolo” messo in piedi dai suoi genitori.

 

E sembra proprio che questa sia la realtà, come ha annunciato lo sceriffo della contea in cui vive la famiglia Heene. L’intero incidente sembra essere una montatura dei signori Heene (che si sono incontrati mentre studiavano recitazione) per fare impressione sui produttori di “Reality Show”, immensamente popolari tra i telespettatori americani.

 

La stessa conferenza stampa dello sceriffo, comunque, sembrava parte dello show imbastito da Richard Heene, e lo sceriffo si è goduto ogni secondo di notorietà, ostentando allegria, cercando di fare battute spiritose e in slang. Di fronte a un reato che era stato commesso, cercava ancora un nome appropriato per definirlo, invitando gli inquirenti statali e federali a fare lo stesso, per far pagare agli Heene il loro riuscito scherzo.

 

È stato poi chiesto alle autorità statali preposte alla “protezione dell’infanzia” di accertare se Falcon e i suoi fratelli dovessero in qualche modo essere separati dai loro genitori, mentre i giornalisti si sono lanciati in un frenetico esame di coscienza: come abbiamo fatto a farci ingannare così facilmente? La risposta è semplice: quando l’amore e il rispetto per la verità sono abbandonati, le notizie in TV, e la vita stessa, diventano solo un altro “reality show”.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
21/10/2009 - Per fortuna mio marito ama il Signore. (claudia mazzola)

Mi domando se questa famiglia conosce la Chiesa, la cosa più reale che fa Gesù. Io ne sono innamorata di questo mistero e credetemi, quando senti il suo abbraccio fai già parte del reality show, che è la vita.